Italiani all’estero, con Giancarlo Quacquarelli (MAIE) il made in Italy protagonista in Messico

CEO di Moda y Visión Italiana, è distributore e rivenditore in terra messicana della marca Blackfin. Ottica di lusso. Ecco come descrive il mercato messicano

Giancarlo Quacquarelli posa insieme ad alcuni modelli indossando un paio di occhiali della sua linea esclusiva

Giancarlo Quacquarelli è un brillante imprenditore che vive a lavora a Città del Messico. CEO di Moda y Visión Italiana, è distributore e rivenditore in terra messicana della marca Blackfin, un’azienda che da poco meno di cinquant’anni produce a Taibon Agordino, in provincia di Belluno, montature in titanio e betatitanio caratterizzate da un alto livello di tecnologia e design.

Quacquarelli, che è anche il coordinatore nazionale in Messico del Movimento Associativo Italiani all’Estero – MAIE, intervistato da Puntodincontro ha descritto le attività di Moda y Visión Italiana in Messico.

“Siamo partiti un anno fa con l’azienda, importando dal Bel Paese marche indipendenti che coprono il segmento del lusso. Abbiamo iniziato con una marca iconica, Blackfin, che abbiamo selezionato in quanto vincitrice di vari premi internazionali al MIDO, la fiera più importante al mondo del settore ottico, e al SILMO di Parigi”, spiega Quacquarelli.

Operiamo sia come distributori, sia come retailer, per cui sul fronte delle vendite al dettaglio abbiamo aperto un nostro show room nel quartiere Roma Nord di Città del Messico e, lo scorso aprile, uno shop all’interno di una concept house che si chiama Dôce18 a San Miguel de Allende, nello Stato messicano di Guanajuato, una delle concept house più prestigiose di questo Paese”.

Giancarlo Quacquarelli intervistato durante l’inaugurazione del nuovo punto vendita

“Sul fronte distribuzione, invece, siamo già presenti non solo nelle ottiche “tradizionali”, ma anche nelle boutique, come Gran Via, e nei principali mall dei più grandi centri urbani del Messico ad Antara e Centro Commerciale Perisur (Città del Messico), Antea (Querétaro), Andares (Guadalajara) e Palacio de Hierro (Monterrey).

SEGUI ITALIACHIAMAITALIA SU FACEBOOK, PER TE CONTENUTI ESCLUSIVI

Alcune settimane fa siamo partiti con il progetto Palacio de Hierro anche a Città del Messico, nel grande magazzino conosciuto come “el Palacio de los Palacios”, nella zona di Polanco, non solo da me considerato il department store più importante dell’intero continente americano.

Lo scorso 23 novembre abbiamo formalizzato il nostro ingresso in questo locale (nella foto qui di seguito Giancarlo Quacquarelli e l’Ambasciatore d’Italia in Messico, Luigi Maccotta durante la cerimonia, ndr) utilizzando come pretesto il lancio del modello Slot di Blackfin, frutto di un esercizio di creatività più che di un’iniziativa commerciale. È stato prodotto in una edizione limitata di 499 pezzi, dei quali 12 sono arrivati in Messico e 9 sono stati consegnati al Palacio de Hierro di Moliere”.

Giancarlo Quacquarelli con l’Ambasciatore d’Italia in Messico, Luigi Maccotta

L’obiettivo è quello “di posizionarci come distributori specializzati di marche italiane indipendenti e di lusso. Sul fronte retail la meta è aprire una concept house propria nella quale oltre alla parte ottico-oftalmica poter integrare anche accessori, abbigliamento ed altri elementi tipici della moda italiana”.

Che tipo di mercato è quello messicano? “Il Messico è un mercato complicato, con importanti barriere all’ingresso e richiede abilità particolari, soprattutto con i compratori locali, però riserva sorprese interessanti nel settore del lusso che, da quanto abbiamo potuto osservare, non viene colpito dai fattori esogeni e dalle crisi contingenti che hanno interessato recentemente l’economia messicana, come l’effetto Trump e la svalutazione del peso. Ci stiamo concentrando su questo segmento proprio perché consideriamo che è quello in cui le aziende italiane sono in grado di offrire il maggior valore aggiunto”.