A Natale regalati ItaliaChiamaItalia e sostieni il TUO quotidiano online

La squadra di ItaliaChiamaItalia augura Buon Natale a tutti i suoi lettori, ovunque essi siano nel mondo. Buon Natale agli italiani d’Italia e a quelli residenti all’estero. Il nostro augurio, per voi, è che possiate trascorrere un Natale pieno di amore e serenità, insieme alle persone a cui volete più bene. Il nostro regalo saranno altri 12 mesi di informazione completamente gratuita, in tempo reale, online 365 giorni l’anno.

Mentre starete seduti a mangiare ogni ben di Dio, a strafogarvi come orchi, se dopo avere comprato i regali vi è avanzato qualcosa, fate una donazione al nostro giornale (che non riceve alcun contributo statale) e regalatevi un’informazione libera e senza paura, come piace a noi. Grande o piccolo che sia il vostro contributo, vi assicuriamo che per la squadra di ItaliaChiamaItalia è ossigeno puro. Siate generosi e sosteneteci. Grazie.

SOSTIENI ITALIACHIAMAITALIA, ECCO COME

NATALE A CASA Si spende in media 102 euro a famiglia per imbandire le tavole del Natale che piu’ di otto italiani su dieci (82 per cento) consumeranno a casa propria o con parenti o amici.

A NATALE SOLIDARIETA’ ITALIANA "Sette italiani su dieci sono impegnati in iniziative di solidarieta’ durante le festivita’ di Natale nei confronti dei piu’ bisognosi". E’ quanto emerge da una Indagine Coldiretti/Ixe’ dalla quale si evidenzia che "per il 26% si tratta di donazioni in denaro, per il 23% di offerte di cibo o partecipazione alla raccolta di alimenti, il 15% si impegna nel volontariato e il 12% si preoccupa di garantire abbigliamento ai piu’ bisognosi". Oltre 6 milioni di italiani – sottolinea la Coldiretti – vanno ben oltre il rischio di poverta’ e non hanno denaro a sufficienza neanche per alimentarsi adeguatamente, anche se sono calati del 25% negli ultimi tre anni gli italiani che dichiarano di non potersi permettere un pasto adeguato (cioe’ con proteine della carne, del pesce o equivalente vegetariano) almeno ogni due giorni, se lo volessero. Le maggiori difficolta’ dal punto di vista alimentare si registrano – sottolinea Coldiretti – nel Mezzogiorno d’Italia dove la percentuale sale al 17%, tra le famiglie monoreddito (e’ il 17,3%) e tra le persone sole con piu’ di 65 anni con il 14,5%. Una situazione che – conclude la Coldiretti – conferma l’attualita’ dell’obiettivo lanciato da Expo di garantire cibo adeguato per tutti in un Paese come l’Italia che ha enorme risorse alimentari da difendere ed offrire.

NATALE A CORTINA Durante le festivita’ natalizie a Cortina d’Ampezzo si potra’ sciare o provare l’adrenalina del downhill. Un binomio sportivo assai insolito ma sicuramente molto interessante per i turisti che in questo inverno soggiorneranno nella localita’ turistica piu’ rinomata delle Dolomiti. La proposta viene dal comprensorio di Tofana-Freccia nel Cielo dove, da ormai qualche settimana, sono in funzione due funivie e due seggiovie con piste perfettamente innevate e sabato 26 dicembre riaprira’ anche il Bike Park con due tracciati di diversa difficolta’ e lunghezza, entrambi accessibili salendo in funivia con la bici fino a Col Druscie’. Sempre aperti anche il ristorante Col Druscie’ (1778 m), Capanna Ra Valles (2475 m) con la Pizzeria piu’ alta d’Europa e l’Apre’s Ski Bar Freccia situato alla partenza della funivia. 

MIGRANTI VINCONO LOTTERIA IN SPAGNA Quasi una favola di Natale per alcuni migranti africani, almeno uno dei quali sopravvissuto al naufragio di un barcone e salvato dalla guardia costiera: hanno vinto premi della lotteria spagnola, incassando circa 400 mila euro ciascuno. Lo riferisce la stampa locale nella regione di Almeria. I biglietti sono stati acquistati nella citta’ costiera meridionale di Roquetas de Mar dove sono stati venduti circa mille ticket. Un senegalese di nome Ngame ha raccontato che lui e sua moglie sono stati salvati dalla guardia costiera spagnola nel 2007, quando la loro barca sovraffollata era in viaggio dall’Africa verso le Canarie. E ora – in una dichiarazione alla radio Ondacero – "ringrazia la Spagna per avergli salvato la sua vita e avergli dato la possibilita’ di vincere la lotteria". Il proprietario dell’agenzia che ha venduto i biglietti vincenti ha dichiarato al quotidiano La Voz de Almeria che sono circa 35 i migranti africani hanno vinto.