Sicurezza e immigrati, Daniela Santanchè: “Tutta colpa di Alfano”

“Lui non ha mai preso atto del problema dell'invasione del nostro Paese e quindi abbiamo avuto un'escalation di arrivi. Ben poco si sapeva delle persone che arrivavano…”

In merito agli stupri di Rimini e la sicurezza in Italia, Daniela Santanchè, intervenuta su Radio Cusano Campus, ha detto: “Questo esecutivo paga ancora il prezzo di quando c’era Alfano come ministro dell’interno. Lui non ha mai preso atto del problema dell’invasione del nostro Paese e quindi abbiamo avuto un’escalation di arrivi. Ben poco si sapeva delle persone che arrivavano e abbiamo visto che una scarsa percentuale di chi arrivava aveva diritto allo status di rifugiato”.

Con Minniti le cose stanno cambiando. “Minniti sta facendo bene. Certo, per fare meglio di Alfano non ci voleva un gigante. Sono molto contenta dell’operato del ministro Minniti, che sta facendo esattamente quello che noi dicevamo da tempo ed eravamo assolutamente inascoltati”.

Sulla Presidente della Camera Laura Boldrini. “Purtroppo la Boldrini ha sempre avuto soltanto un approccio ideologico. Per lei i clandestini sono comunque da proteggere e da mantenere. Purtroppo è Presidente della Camera e ce la dovremo tenere fino a fine legislatura come fu per Fini. Ce ne faremo una ragione. Certo, come donna vorrei che la terza carica dello Stato avesse approcci completamente diversi”.

Tajani prossimo candidato premier del centrodestra? “Io non credo che il candidato premier si decida a tavolino. Abbiamo detto che sarà candidato chi prenderà più voti. Non facciamo le primarie fai da te con le code dei cinesi, i banchieri e i biglietti da 10 euro, noi le faremo con gli elettori veri”.

Comments