Sangregorio (USEI), “riabilitazione Berlusconi è vittoria della democrazia”

Eugenio Sangregorio, deputato eletto in Sud America: “Finalmente Silvio Berlusconi viene ripagato di tante amarezze e umiliazioni subite, sono certo che tornerà a fare sentire la sua voce anche all'interno del parlamento”

Eugenio Sangregorio, fondatore e presidente dell’USEI – Unione Sudamericana Emigrati Italiani, con una nota commenta la riabilitazione di Silvio Berlusconi, “la vittoria della democrazia in Italia”, secondo il deputato eletto nella ripartizione estera America Meridionale.

“Questo è un importante atto di giustizia verso un uomo che, da anni, lotta per il bene dei cittadini italiani e proprio pochi giorni fa ha deciso di farsi da parte per permettere a Matteo Salvini di dare all’Italia un Governo. Questo è stato un gesto da vero statista, un grande atto di responsabilità che solo un uomo con vedute lungimiranti come lui poteva avere. Finalmente milioni di cittadini potranno sentirsi nuovamente rappresentati politicamente dall’ex premier”.

Non solo. “Quella del 2013 – ha concluso Sangregorio – fu una sentenza antidemocratica che impose il passo indietro del Presidente di Forza Italia dal Senato, una ingiusta violenza che ha privato per tre anni il centro destra e i suoi elettori del suo naturale Leader. Oggi finalmente Silvio Berlusconi viene ripagato di tante amarezze e umiliazioni subite, sono certo che tornerà a fare sentire la sua voce anche all’interno del parlamento”.