Salvini contro Papa Francesco, ‘quanti rifugiati avete in Vaticano?’

(RONCHINI)- ATTESA PER CANNONIZZAZIONE DI PAPA GIOVANI XXIII E GIOVANNI PAOLO II | ATTESA PER CANNONIZZAZIONE DI PAPA GIOVANI XXIII E GIOVANNI PAOLO II , PIAZZA SANPIETRO ATTENDE MILIONI FI FEDELI FOTO RONCHINI/INFOPHOTO

Matteo Salvini interviene a Radio Padania e parla, tra l’altro, del rapporto tra Lega e Forza Italia: “Ora Berlusconi dice ‘vediamoci’. Non capisco tutta questa curiosità intorno a questo incontro che ci sarà, prima o poi, e lo diremo. Ma fino ad oggi sui temi europei le differenze tra Lega e Forza Italia sono enormi". Dunque, “vediamo se il voto spingerà Forza Italia verso di noi”, e comunque “un’eventuale nuova coalizione di centrodestra non prevede Alfano: mi sembra chiaro".

Salvini è convinto del fatto “che alle regionali e amministrative gli elettori abbiano premiato le idee chiare, concrete, non i moderati".

Passando al tema dell’immigrazione, Salvini punta il dito persino contro Papa Francesco: "C’e’ il Papa che dice chiediamo perdono per chi chiude la porta ai rifugiati… Ma quanti ce ne sono in Vaticano di rifugiati?". Certo "il rifugiato vero ha tutto il diritto essere accolto, ma i rifugiati veri sono un quarto di quelli che arrivano". "Noi non abbiamo bisogno di essere perdonati. Sono curioso di vedere se a Torino il Papa incontrerà qualche sfrattato torinese".

"Diciamo con rispetto al Papa – prosegue il leader del Carroccio – che non abbiamo bisogno di essere perdonati, pecchiamo come tutti ma ci sentiamo buoni e generosi piu’ di altri pseudo cattolici che dicono c’e’ posto per tutto il mondo". Questo Papa "mi piaceva tanto all’inizio, adesso boh…”.

Guardando al tradizionale raduno leghista che si terrà a Pontida il 21 giugno: "Sarà la Pontida della speranza e del futuro, la paura la lasciamo a quello sfigato di Renzi".