M5S, Grillo: province sono poltronificio, noi non presentiamo candidati

(ALPOZZI)- *** FOTO ARCHIVIO: BEPPE GRILLO *** ROSTA (TORINO) BEPPE GRILLO A SOSTEGNO DEL CANDIDATO SINDACO DIMITRI DE VITA. NELLA FOTO BEPPE GRILLO. FOTO ALPOZZI/ {TM News - Infophoto} Citazione obbligatoria {TM News - Infophoto} ------ GRILLO SCONFESSA I SUOI SENATORI :ABOLIZIONE REATO CLANDESTINITA' NON E' NEL PROGRAMME

"Le province esistono ancora oggi e sono peggio di prima: i cittadini sono stati derubati anche di quella possibilità, seppur minima, di poter scegliere i propri consiglieri provinciali tramite elezione diretta. A nominarli saranno invece i sindaci e i consiglieri comunali di tutti i comuni della provincia, chiamati a votare fra loro stessi: casta che elegge casta". Lo scrive sul suo blog Beppe Grillo in un post dal titolo ‘Le province devono essere soppresse’.

"Non solo – sottolinea -, con la stessa legge Derio sono aumentati i consiglieri comunali di 29.096 unita’ e gli assessori di 5.036 unita’, alla faccia della riduzione dei costi e dei minori oneri". Per questo, prosegue Grillo, "il M5S continuerà a non presentare le proprie candidature in un organo politico del quale auspica la soppressione. Non cediamo e non ci facciamo lusingare dalla prospettiva di acquisire poltrone o, addirittura, da eventuali vittorie in alcune elezioni provinciali. La coerenza e’ una virtu’ che sopravvive solo nelle fila del Movimento 5 Stelle".

Nel post il leader del M5s spiega che "una reale soppressione delle province consentirebbe un risparmio di quasi 2 miliardi di euro l’anno". Le province "rappresentano un ‘poltronificio’ utile a piazzare politici, parenti e amici ammanicati, nonche’ a provvedere alle loro nomine in aziende partecipate ed altre controllate".

Il M5S, insiste Grillo, "ne ha sempre invocato l’abolizione. Sia nei propositi che nei fatti, non presentando alcuna candidatura alle elezioni provinciali sostenute sino ad oggi. In Parlamento ne abbiamo proposto l’abolizione, proposta boicottata da tutti i partiti, nessuno escluso. Una poltrona non si nega a nessuno, si capisce. Non solo non le hanno soppresse, ma sono riusciti perfino a peggiorarle".

IL TWEET "Grillo scrive che non si candida alle provinciali ma Marco Fabbri sindaco M5s di Comacchio e’ candidato nella lista ‘Provincia Insieme’…". Lo scrive su twitter Luis A. Orellana, senatore Italia lavori in corso.