Italiani nel mondo, i ‘Maestri del Rinascimento’ in mostra a Brasilia

Arriva a Brasilia la mostra Mestres do Renascimento (Maestri del Rinascimento), la piu’ grande esposizione sul Rinascimento mai realizzata in America Latina. L’evento sara’ inaugurato l’11 ottobre e rimarra’ in cartellone fino a gennaio del 2014. L’iniziativa si colloca nel solco di una politica di promozione dell’arte e della cultura italiana che in Brasile ha visto la realizzazione di eventi ai massimi livelli, come le recenti mostre su Caravaggio e sui tesori del Vaticano. La cultura si e’ dimostrata, infatti, uno dei principali veicoli del rapporto fra Italia e Brasile, come testimoniato anche dalle parole della presidente Dilma Rousseff in occasione dell’inaugurazione della mostra Caravaggio nel Palazzo del Planalto in 2012.

Per l’ambasciatore d’Italia in Brasile, Raffaele Trombetta, Mestres do Renascimento "riassume ed enfatizza l’eccellente stato delle relazioni italo – brasiliane, nelle quali stiamo avanzando non soltanto nella cooperazione in ambito culturale, ma in tutti i settori".

La mostra e’ anche un simbolo dell’ottima collaborazione esistente fra l’ambasciata e le istituzioni culturali brasiliane, come in questo caso con il Centro cultural banco do Brasil (Ccbb). "Contiamo anche per il futuro di continuare, in collaborazione con i nostri partner brasiliani, a far conoscere al pubblico brasiliano sempre piu’ del nostro immenso patrimonio culturale", ha concluso Trombetta. La mostra, e’ divisa in sei nuclei di opere: Firenze, Roma, Urbino, Milano, Ferrara e Venezia. Ognuno dei quali ospita opere di grandi artisti come il Cristo benedicente di Raffaello, uno studio architettonico di Michelangelo e lavori di Tintoretto e Mantegna. Peraltro, l’evento ha gia’ riscosso un grandissimo successo nelle tappe precedenti del suo tour nella Regione. A San Paolo, per esempio, ha raggiunto la cifra record di 317 mila visitatori.