Tirocini a distanza nelle Ambasciate italiane nel mondo

A fronte dell'emergenza epidemiologica da Covid, i tirocini si terranno esclusivamente in modalità flessibile a distanza dall'Italia

La Gazzetta di Parma oggi in edicola si occupa delle Ambasciate italiane nel mondo. Svolgere stage all’estero nelle sedi di ambasciate, organizzazioni internazionali, uffici consolari, istituti italiani di cultura del Maeci, è un’opportunità – scrive – rivolta agli studenti universitari, offerta dal ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, dal ministero dell’Istruzione, dell’università e della Ricerca e dalle Università italiane.

A fronte dell’emergenza epidemiologica da Covid, i tirocini si terranno esclusivamente in modalità flessibile a distanza dall’Italia. In particolare, il bando 2021 prevede 187 tirocini curriculari della durata di tre mesi, prorogabili di un ulteriore mese. Si svolgono nelle sedi di ambasciate, rappresentanze permanenti presso le organizzazioni internazionali, consolati, Istituti italiani di cultura. I tirocinanti saranno impegnati nella realizzazione di ricerche, studi, analisi ed elaborazione di dati utili all’ approfondimento dei dossier trattati da ciascun ente.