Nell’aeroporto di Fiumicino apre “Attimi”, il ristorante a tempo

In area imbarco E di Fiumicino, menu secondo esigenze orari voli. L’idea è dello chef tristellato Heinz Beck

Un ristorante ‘a tempo’ dove si puo’ mangiare a seconda delle esigenze degli orari di volo, scegliendo di essere serviti in 30 minuti, quarantacinque o un’ora, con una grossa clessidra che scandisce i secondi sulla tavola. E’ questo il nuovo format ideato dallo chef tristellato Heinz Beck all’aeroporto di Fiumicino per il nuovo locale ‘Attimi’, aperto in collaborazione con la societa’ Chef Express del gruppo Cremonini alla nuova area di imbarco E dei voli extra Schengen.

‘Al tavolo di ‘Attimi’ si puo’ mangiare ‘fast’ con una qualita’ ‘slow'” – ha osservato lo chef de ‘La Pergola’ del Rome Cavalieri oggi all’inaugurazione del locale che dispone di un’area bar aperta dalle 5 del mattino alle 23 della sera dove si puo’ gustare piccola pasticceria e finger food e di un’area ristorante in attivita’ dalle 11 alle 22 con 70 posti a sedere e il design elegante realizzato dall’architetto Massimo Iosa Ghini. Quella di ‘Attimi’ e’ un’idea nuova nel format della ristorazione, spiega Beck, per dare al viaggiatore moderno “un momento di completo relax in un mondo dove si vive all’insegna del poco tempo e dello spazio ristretto”.

“L’ho chiamato ‘Attimi’ – aggiunge lo chef – perche’ in pochi attimi devi trovare il cibo giusto per affrontare il viaggio. E quindi propongo una cucina del benessere, adatta al viaggiatore. Una cucina leggera di sapore mediterraneo, profumata e gustosa e facile da digerire”.

L’attenzione alla cucina salutista e’ peraltro una delle caratteristiche di chef Beck che sui temi della salute e del benessere lavora da quasi vent’anni con diverse istituzioni universitarie. I menu del nuovo ristorante di Beck, che all’estero ne conta dieci, si propongono a un prezzo abbordabile, a partire dai 38 euro per quello da 30 minuti. E per chi non ha un minuto da perdere c’e’ anche la possibilita’ del ‘take away’ da degustare con calma durante il volo.

“In questo ristorante c’e’ la tecnica, buon cibo, preparazioni veloci ma di ottima qualita’, tutti i presupposti per un’iniziativa di successo” – ha dichiarato Vincenzo Cremonini, ad del Gruppo Cremonini. Cremonini a Fiumicino ha gia’ fatto alleanza con un altro grande chef, Antonello Colonna, che di recente ha aperto un ‘Open Bistro” con la sua firma. “Ci teniamo a dare segnali di qualita’, e questo locale targato Beck lo e’ di sicuro” – ha dichiarato l’ad di Aeroporti di Roma Ugo De Carolis.