Gli immigrati non vogliono farsi identificare? Per Barbara Spinelli si deve punire l’Italia

WCENTER 0XKBAIQHBN 20090108 - ROSARNO (REGGIO CALABRIA) -ROSARNO: PROTESTE ABITANTI, SCONTRI CON FORZE ORDINE. Un momento della manifestazione degli immigrati questa mattina 8 gennaio 2010 a Rosarno (Reggio Calabria) dove e' ripresa la protesta degli immigrati africani dopo gli scontri di ieri sera con le forze dell'ordine, con ferimento di alcune persone e danneggiamento di centinaia di auto. ANSA/FRANCO CUFARI /DC

Ormai sono del parere che per alcuni la dignità, il senso dello Stato ed un barlume di serietà siano un fardello inutile in quanto, pur se ottenebrati da assoluta ottusità populista, riescono ad ottenere comode e ricche poltrone.  

L’europarlamentare Barbara Spinelli ha scritto che l’Ue dovrebbe punire l’Italia in quanto le forze dell’ordine costringono "anche con la forza" gli immigrati che non vogliono farsi identificare a farsi fotografare e a farsi prendere le impronte. Grazie a Dio non ha specificato in cosa consiste "anche con la forza", se è agire energicamente oppure torturare e/o magari non offrire, come la signora forse intende, pasticcini e dolci vari.

Certo con parlamentari del genere possiamo dormire sonni tranquilli.

Forse sono stato distratto, ma non ho notato alcuna nota di biasimo da parte di esponenti della lista Tsipras, lista con la quale l’eccelsa parlamentare è stata eletta. Quando si tratta di queste "sciocchezze", che svendono le nostre istituzioni, tutta la sinistra è compatta, compresi Viminale e Quirinale.