Crisi area euro, il MAIE proponeva la ‘quasi moneta’ ma Tabacci irrideva (VIDEO)

??????????????

Solo pochi mesi fa – eravamo in piena campagna elettorale per le europee – l’on. Ricardo Merlo, fondatore e presidente del MAIE – Movimento Associativo Italiani all’Estero, ospite di Porta a Porta ne aveva parlato come di una possibile soluzione per uscire dallo stallo delle economie locali di certi paesi europei, come la Grecia e l’Italia.

In studio, il collega Bruno Tabacci aveva manifestato la sua insofferenza rispetto alla proposta, ostentando un atteggiamento di sufficienza, come a dire “non accettiamo lezioni di economia da un italiano del Sudamerica”. E anche Bruno Vespa non aveva nascosto una certa diffidenza per questa idea.

Ricardo Merlo, nel corso di quella puntata di Porta a Porta,  aveva solo anticipato quello che è, da poche settimane, un “fatto” anche nell’economia del Colorado: i COjacks sono stati ufficialmente lanciati  il 22 agosto. “

L’obiettivo di queste “quasi monete", o valute parallele, è dare liquidità alle economie, soprattutto a quelle che si trovano in uno stallo recessivo, come quella italiana.

“Adesso anche il Colorado  ha intrapreso questa strada, perché si è capito che per rilanciare l’economia bisogna incentivare i consumi all’interno di comunità circoscritte – ha spiegato il Presidente del MAIE, e ha aggiunto – A certi soloni dell’economia voglio dire solo questo: guardiamo agli esempi ‘esterni’ senza pregiudizi e senza diffidenza, ma con curiosità. I pregiudizi sono figli dell’ignoranza. Forse abbiamo sotto il naso la soluzione per uscire dalla crisi e potrebbero essere proprio gli italiani all’estero a suggerirla. Pochi giorni fa, anche la Radiotelevisión Española (RTVE) aveva trattato il tema, raccontando l’esperienza della quasi-moneta in questo paese”.

Merlo invita a guardare con attenzione il video che ItaliaChiamaItalia vi propone in questa pagina.