Viaggiare negli USA, quali sono le ultime novità sull’ESTA?

Hai in programma un viaggio negli USA? Sapevi che dal 2016 sono state introdotte nuove norme sull’ESTA? L’Italian District ha intervistato l’Avvocato Gianni Toniutti dello Studio TLRT Law di Miami per conoscere meglio l’ESTA, il permesso di viaggio per gli Stati Uniti e le nuove regole antiterrorismo.

Che cos’è l’Esta?

Il permesso ESTA, il cui acronimo sta per Sistema Elettronico per l’Autorizzazione al Viaggio è di fatto un permesso di viaggio che il governo degli Stati Uniti d’America rilascia digitalmente a chiunque appartenga ad una delle 35 nazioni, tra cui l’Italia, che hanno accordi di viaggi senza visto con gli Usa e voglia partire verso l’America.

L’ESTA permette di soggiornare negli USA per un periodo massimo di 90 giorni per ragioni turistiche o per business (affari). L’ESTA invece non permette di lavorare negli USA. Per poter accedere ad un permesso lavorativo occorre richiedere il rilascio di un visto presso un Consolato o un’Ambasciata USA (ad esempio un visto nelle categorie H1B, E, L, O1 oppure un visto immigrant/green card).

È molto importante precisare che l’ESTA non è un visto vero e proprio, si tratta di una autorizzazione necessaria per imbarcarsi su una nave o un aereo diretto verso gli Stati Uniti.

Quali sono le tue raccomandazioni per chi viaggia negli Stati Uniti?

Prima di viaggiare per gli Stati Uniti, accertati di avere 2 documenti: Esta e Passaporto. Per quanto riguarda l’Esta è necessario richiederlo non meno di 72 ore prima della partenza. Un’altra raccomandazione fondamentale è quella di accompagnare il tuo permesso Esta ad un passaporto a lettura ottica, in modo da velocizzare le operazioni di controllo e renderle digitali.

Le modifiche del modulo Esta. Cosa è cambiato nel 2016?

Le Modifiche modulo Esta, in vigore dal 21 Gennaio 2016, sono state emesse in seguito agli allarmi terroristici e sono legate in particolare a 4 paesi: la Siria, l’Iran, il Sudan e l’Iraq. Se hai visitato uno di questi paesi dopo l’1 marzo 2011, non sarà infatti più possibile per te accedere agli Stati Uniti tramite l’Esta. Sarà invece necessario richiedere il rilascio di un visto presso un consolato o un’ambasciata USA. La stessa regola vale anche per i cittadini di Siria, Iran, Sudan e Iraq che hanno una doppia nazionalità e fanno anche parte di una nazione con accordi per viaggio senza visto USA.

Se hai dei dubbi, se non sai come ottenere Visti e Permessi necessari per entrare negli Stati Uniti, rivolgiti a dei professionisti legali come noi, che ci occupiamo da anni di questo ambito del diritto e sapremo guidarti al meglio per risparmiare tempo e denaro.

NESSUN COMMENTO

Comments