Repubblica Dominicana, l’Ambasciatore Canepari a Punta Cana: “Lavoriamo perché l’Ambasciata torni operativa al 100%”

Il diplomatico: “Esiste una forte comunità italiana e italo-domenicana che è stata qui per secoli. Dobbiamo guardare al futuro, insieme”

Andrea Canepari, Ambasciatore d'Italia nella Repubblica Dominicana
Andrea Canepari, Ambasciatore d'Italia nella Repubblica Dominicana

Punta Cana – L’ambasciatore d’Italia nella Repubblica Dominicana, Andrea Canepari, ha visitato lo scorso weekend l’area turistica di Verón-Punta Cana, dove ha sottolineato che la comunità italiana in questo paese ammonta a 50mila persone, a parte i centomila turisti che viaggiano ogni anno. Canepari ha detto che di quei 50mila italiani, almeno 10.000 sono registrati come residenti, ma che ci sono più di 40mila che vivono nel paese senza essere registrati all’AIRE, l’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero.

L’ambasciatore italiano ha affermato che “esiste una forte comunità italiana e italo-domenicana che è stata qui per secoli. Dobbiamo guardare al futuro, perché abbiamo due economie complementari tra l’Italia e la Repubblica Dominicana e dobbiamo lavorare per metterle a sistema”.

Ha sottolineato che ci sono molte cose che entrambi i paesi possono fare insieme, come ad esempio lavorare nel settore del turismo e delle costruzioni. Ha detto che ciò che deve essere fatto è aprire canali, proprio per incoraggiare questi sforzi è stato nominato ambasciatore, ha spiegato Canepari.

“Con la comunità italiana che abbiamo qui lavoreremo insieme, per essere in grado di realizzare tutte le idee che abbiamo”, ha detto Canepari, che è arrivato nel paese come ambasciatore lo scorso 1 agosto.

FOTO RICORDO L’incontro a Punta Cana

L’ambasciata italiana è stata riaperta a Santo Domingo durante il mese di febbraio, dopo essere stata chiusa per oltre due anni.

L’ambasciatore italiano è stato ricevuto dal presidente del Grupo Puntacana, Frank Rainieri, sabato scorso al ristorante Mamma Luisa, nel villaggio di Puntacana. Lì, un gran numero di persone della comunità italiana residenti in questa zona hanno condiviso le loro preoccupazioni con il diplomatico. Rainieri è stato anche presidente dell’Associazione Pro Apertura dell’Ambasciata d’Italia nel Paese.

Canepari ha commentato che il suo obiettivo principale in questo momento è che l’ambasciata italiana funzioni di nuovo come prima, per servire tutti gli italiani che vivono in questa nazione.

NESSUN COMMENTO

Comments