Istat, Angelo Viro: “Lavoro e riforme per riportare a casa i nostri giovani talenti”

“Sempre più italiani scelgono di trasferirsi all’estero. Di questo passo, se è vero come è vero che spesso sono i migliori ad andarsene, l’Italia si impoverirà ancora di più”

“I dati Istat diffusi oggi parlano chiaro: in Italia gli stranieri sono sempre più numerosi, mentre ogni anno decine di migliaia di italiani scelgono di trasferirsi all’estero. Di questo passo, se è vero come è vero che spesso sono i migliori ad andarsene, l’Italia si impoverirà ancora di più”. Così dichiara in una nota Angelo Viro, vicepresidente della Casa de Italia di Santo Domingo e dirigente del Movimento Associativo Italiani all’Estero – MAIE.

“Fino a quando non avremo un governo in grado di portare a termine una vera riforma fiscale, insieme a quella della giustizia, sarà difficile trattenere persone che hanno voglia di investire; fin quando non saremo in grado di risollevarci davvero dalla crisi in modo tale che le imprese possano tornare a offrire lavoro, non riusciremo a trattenere quei cervelli che hanno studiato e si sono formati nelle migliori università italiane ma che andranno a portare beneficio, con il loro talento e la loro formazione, ad altri Paesi, non all’Italia. Perchè fuori dall’Italia quei giovani sono meglio pagati e meglio valorizzati. Allora – conclude Viro – deve essere l’Italia in grado di offrire agli italiani ciò che invece sono costretti a cercare oltre confine: opportunità di lavoro, un fisco equo, una giustizia giusta”.

Angelo Viro interviene al primo Congresso MAIE Nord e Centro America - Santo Domingo, ottobre 2016
Angelo Viro interviene al primo Congresso MAIE Nord e Centro America – Santo Domingo, ottobre 2016