Milan, Inzaghi: ‘non so dove arriveremo, ma faremo bene’

"Domani ci deve animare il nostro spirito. Devo guardare la prestazione, non solo il risultato. E’ da lunedi’ che attendo questa gara. Quando vedo i giocatori allenarsi, non vedo l’ora di metterli in campo. Sono molto sereno: con questo lavoro e questa voglia faremo bene. Non so dove arriveremo, ma faremo bene". Cosi’ Pippo Inzaghi alla vigilia della partita di Parma, che potra’ dire molto sulle ambizioni del Milan.  

Intanto ieri ancora una volta Silvio Berlusconi ha fatto visita alla sua squadra a Milanello: "E’ chiaro che la forza che ci fornisce il presidente e’ grande. E’ una ventata d’entusiasmo – sottolinea l’allenatore rossonero ai microfoni di Milan Channel -. Il calcio pero’ in base ai risultati fa cambiare i giudizi. Dobbiamo vivere alla giornata, ma dobbiamo cavalcare questo entusiasmo. Dagli allenamenti dico che siamo sulla strada giusta. Ci sono andati via dei giocatori per le Nazionali e abbiamo perso anche El Shaarawy. Speriamo che i viaggi intercontinentali non abbiano affaticato i giocatori, ma li ho visti bene in allenamento".

Bene come i nuovi acquisti: "Sono contento del loro arrivo. Sono seri, si allenano bene ed hanno qualita’ diverse. Adesso davanti dovro’ trovare la soluzione migliore per l’inizio della gara, ma anche in corso della partita – aggiunge Inzaghi -. El Shaarawy ad ora pare essere fuori dai convocati. Mi dispiace molto: per lui perche’ ha bisogno di continuita’, perche’ aveva giocato alla grande contro la Lazio. Dispiace per noi, perche’ stava giocando molto bene".