Lingua italiana nel mondo, Ungaro (Pd): “Tuteliamo le scuole italiane all’estero”

Il deputato dem eletto in Europa: “La nostra lingua è presidio di cultura e legame con l’Italia”

“La lingua italiana è una delle lingue più belle del mondo e, per dirla con uno slogan, credo che sia importantissimo fare rete di reti. E’ il nostro presidio culturale e l’Italia in fatto di cultura è una superpotenza globale. Questo rappresenta un po’ l’obiettivo, la finalità degli Stati Generali della lingua italiana nel mondo, organizzati oggi dalla Farnesina nella splendida cornice di Palazzo Madama. Ed è molto bello notare come l’italiano nel mondo goda di ottima salute, spinto non soltanto da un sentimento di nostalgia, ma anche di simpatia. Detto ciò, ritengo tuttavia che vi sia davvero bisogno di sostenere le scuole italiane nel mondo, che troppo spesso non hanno abbastanza risorse, né personale. Occorre dunque garantire un’inversione di tendenza rispetto al passato e assicurare supporti maggiori non solo economici ma anche organizzativi, stante il gran numero di italiani che vivono fuori dai nostri confini”. Lo dice Massimo Ungaro, deputato del Pd eletto all’estero, parlando a margine degli Stati Generali della Lingua Italiana in corso di svolgimento a Villa Madama.