Italiani in Brasile, a San Paolo il passaporto si rinnova con Whatsapp

Dallo scorso 26 novembre gli appuntamenti per richiedere o rinnovare il passaporto si prenotano con una videochiamata Whatsapp. Ecco come

In Brasile rinnovare il passaporto non è mai stato così facile. Il Consolato Generale d’Italia a San Paolo guarda al futuro, decide di mettere da parte l’antipatico e odioso servizio del “Prenota online” e dà il benvenuto a Whatsapp.

Proprio così. Dallo scorso 26 novembre gli appuntamenti per richiedere o rinnovare il passaporto si prenotano con una videochiamata Whatsapp, l’applicazione gratuita per chattare e videochiamare che ormai utilizziamo davvero tutti quotidianamente.

Una decisione, quella di usare il sistema di messaggistica presente nei nostri smartphone, che il Consolato Generale di San Paolo ha preso per venire incontro alle esigenze dei connazionali.

Prima di procedere alla chiamata Whatsapp per la richiesta dell’appuntamento, il connazionale, per rendere più agevole il servizio di prenotazione, dovrà avere cura di aggiornare la propria posizione anagrafica, controllando eventualmente i propri dati sul portale istituzionale FAST IT. In caso contrario potrebbe non essere possibile fissare l’appuntamento.

Sul sito web del Consolato, a questo link, potrete trovare tutte le indicazioni da seguire per poter usufruire del servizio in maniera corretta.

L’iniziativa ci sembra davvero interessante, punta a migliorare il servizio reso dal Consolato ai connazionali e allo stesso tempo a contrastare quella “mafia dei turni” che in certi Paesi del Sud America, e il Brasile è certamente tra questi, è molto organizzata. Ora, però, per richiedere un appuntamento al Consolato il connazionale, nella videochiamata Whatsapp, dovrà metterci la faccia e nessuno potrà farlo al posto suo.

Una volta che la pratica sarà andata a buon fine, il passaporto – fa sapere il Consolato – verrà emesso e consegnato a casa, esclusivamente via posta, entro 40 gironi al massimo.