IN CASO DI CONFLITTO | Ministero degli Esteri del Brasile pronto a un piano di rientro per i brasiliani in Venezuela

La mail dei consolati ai brasiliani in Venezuela: "In caso di peggioramento della situazione politica in Venezuela, sarebbe di suo interesse tornare in Brasile?"

Il ministero degli Esteri del Brasile ha contattato via e-mail tutti i 13 mila cittadini brasiliani residenti in Venezuela chiedendo loro se fossero interessati a ricevere aiuto dal governo brasiliano per lasciare il paese in caso di conflitto.

“Egregio signore, in considerazione della situazione in cui versa il Venezuela, il consolato generale brasiliano sta raccogliendo informazioni dai brasiliani che risiedono in quel paese al fine di adottare appropriate misure di assistenza consolare“, si legge nel questionario del ministero inviato ai brasiliani residenti in Venezuela e pubblicato sulla pagina del servizio consolare di Brasilia a Caracas.

“In caso di peggioramento della situazione politica in Venezuela, sarebbe di suo interesse tornare in Brasile se il governo brasiliano arrivasse ad offrire trasporti per il rimpatrio?”.

Il ministero informa che dei circa 9.000 brasiliani che vivono nella capitale Caracas, solo 2.000 hanno risposto al questionario del ministero fino ad oggi. Di questi, circa 600 hanno detto che vorrebbero un aiuto per uscire dal paese.

Dunque la maggior parte dei brasiliani che vivono in Venezuela pensa di lasciare il paese, soprattutto se la situazione politica locale dovesse peggiorare.