Nissoli (Fi), necessario un corridoio umanitario per gli italiani del Venezuela

L’intervento in Aula alla Camera: “E’ necessario agire con sapiente solerzia per far cessare le violenze ed avviare una pacificazione sociale”

Oggi, l’on. Fucsia FitzGerald Nissoli è intervenuta nell’Aula di Montecitorio, a nome del Gruppo di Forza Italia, in seguito all’informativa urgente del Ministro Alfano sulla situazione in Venezuela.

Durante il suo intervento l’on. Nissoli, dopo aver evidenziato l’insostenibilità del livello attuale di crisi in Venezuela, in cui vengono minati anche i diritti umani, ha espresso apprezzamento per l’operato del Governo spronandolo, tuttavia ad essere più efficace sul piano diplomatico e quello concreto degli aiuti. Infatti, l’on. Nissoli ha detto: “ritengo che sia arrivato il momento che il Governo si faccia carico di aprire un corridoio umanitario per gli italiani che vivono in Venezuela e di attivarsi con più efficacia diplomatica per l’avvio di un processo di normalizzazione”.

“E’ necessario agire con sapiente solerzia – ha proseguito la deputata eletta all’estero – per far cessare le violenze ed avviare una pacificazione sociale”.

“Come possiamo lasciar morire i bambini – ha esclamato l’on. Nissoli – per mancanza di medicinali in un Paese con il quale abbiamo un pezzo di storia in comune!?”.

“Vorremmo che i valori che ci caratterizzano nella nostra proiezione internazionale – ha concluso l’on. Nissoli – ci portino ancora una volta a dare speranza ad un popolo e sostegno ai nostri connazionali in difficoltà. Che sentano la presenza viva del loro Paese, del nostro Paese, al loro fianco. L’Italia non può dimenticare i propri figli! Quindi agiamo con diplomazia ma anche con concretezza perché la fame e la malattia non aspettano!”.