Villa Reale pronta per l’Expo, restauro finito a Monza

Riportata all’antico splendore attraverso la tecnica del restauro ricostruttivo, la Villa Reale di Monza aprira’ le sue porte al pubblico a settembre, trasformandosi in un punto di riferimento per arte, cultura ed attivita’ istituzionali a livello nazionale. I lavori, iniziati a marzo 2012, hanno interessato il piano terra (interventi sulle pareti e componenti lignee, consolidamento delle strutture), il primo piano nobile (consolidamento del cornicione del Salone delle Feste, restauro della Sala Bianca) e Il Belvedere (consolidamento e messa in sicurezza).

I lavori piu’ corposi hanno riguardato il secondo piano nobile. Sono stati realizzati interventi di consolidamento, pulitura, messa in sicurezza, integrazione pittorica e delle parti mancanti su volte, parquet e apparati lignei. Restaurati anche lo scalone d’onore e la facciata della reggia.

In due anni, un centinaio fra operai e restauratori, hanno lavorato nel corpo centrale della reggia, una struttura di 10 mila mq per oltre 40 stanze, 3.500 mq di superficie, 2.000 mq di parquet, 800 mq di superfici lapidee e 1.200 metri di impianti. Il bando di Infrastrutture Lombarde (Regione Lombardia) per la progettazione, restauro e gestione della villa rappresenta il primo caso di project financing di una realta’ culturale pubblica. L’intervento e’ stato reso possibile grazie anche al contributo di Arcus Spa, societa’ per lo sviluppo dell’arte, della cultura e dello spettacolo.

Per i prossimi 20 anni Nuova Villa Reale Monza Spa si occupera’ della gestione degli spazi della reggia con il supporto di un comitato scientifico, composto da professionisti di spicco nel mondo dell’arte, della cultura e dell’informazione, e di un comitato di vigilanza e controllo che garantira’ la qualita’ e l’efficienza della gestione. Nuova Villa Reale Monza Spa sara’ affiancata da societa’ di lunga esperienza nel ramo culturale-museale (Triennale di Milano), della ristorazione (F&Degroup di Marcello Forti) e degli eventi (Vision Plus). Entro fine agosto saranno conclusi i collaudi tecnici e a settembre il complesso architettonico del Piermarini sara’ aperto al pubblico.