VIDEO | Merlo (MAIE) incontra i connazionali a Mar Del Plata: “Servizi consolari e Green pass le nostre priorità”

E a proposito del voto per i Comites: “E’ fondamentale che tutti i cittadini partecipino a queste elezioni; quanto grande sarà la partecipazione, tanto maggiore sarà l’attenzione del governo nei confronti delle richieste di noi italiani nel mondo”

“Migliorare i servizi consolari e risolvere la questione Green pass per tutti gli italiani all’estero sono le priorità del MAIE”. Lo ha dichiarato il Sen. Ricardo Merlo, presidente del Movimento Associativo Italiani all’Estero, durante la visita alla città argentina di Mar Del Plata, dove – accompagnato dal Sen. Claudio Zin – si è riunito con rappresentanti della comunità italiana locale e ha presentato la lista del MAIE – capolista Mariana Lalanne – in occasione delle elezioni del Comites.

Durante gli incontri con i connazionali, il Sen. Merlo ha più volte ribadito l’importanza di registrarsi per poter votare: “Per qualsiasi tipo di assistenza potete rivolgervi ai rappresentanti locali del MAIE della circoscrizione consolare di Mal Del Plata”, ovvero Marcelo Carrara y Mariana Lalanne, “oltre che ai candidati della lista”.

E’ possibile contattarli attraverso il numero telefonico 223-6320000 o via internet e social network, www.maiemondiale.com y Facebook maiemardelplata2021.

“E’ fondamentale che tutti i cittadini partecipino a queste elezioni; quanto grande sarà la partecipazione, tanto maggiore sarà l’attenzione del governo nei confronti delle richieste di noi italiani nel mondo”, ha evidenziato l’ex Sottosegretario alla Farnesina, aggiungendo che il MAIE chiede all’esecutivo di Roma “soluzioni concrete a tante problematiche che riguardano la rete consolare”.

Secondo il Senatore, infatti, “i servizi consolari sono disastrosi, manca la volontà politica per rafforzare davvero i nostri Consolati. Non è ammissibile che rinnovare un passaporto sia per la stragrande maggioranza dei connazionali una missione impossibile. Avere il passaporto aggiornato è un diritto di ogni cittadino italiano; è responsabilità del governo e della politica fornire ai nostri diplomatici gli strumenti per lavorare nel migliore dei modi. Ambasciatori e Consoli, infatti, fanno ciò che possono: se le cose non funzionano come dovrebbero non è colpa loro, ma della politica che non fa ciò che deve fare. Nell’ultimo anno la politica per gli italiani all’estero è stata completamente abbandonata”.

A proposito di Green Pass, “venga concesso a tutti gli italiani vaccinati all’estero, indipendentemente dal vaccino ricevuto: questa è la nostra proposta al governo, presentata con un atto parlamentare, che è stato approvato. Sono personalmente in contatto, permanentemente, con il ministro della Salute Roberto Speranza e speriamo che a breve la situazione si possa risolvere”.

“Noi come MAIE, un movimento nato dagli italiani all’estero, abbiamo obiettivi concreti, in modo da rispondere alle vostre esigenze”, ha aggiunto Merlo rivolgendosi ai connazionali presenti all’incontro, a margine del quale il Senatore, riferendosi a quella di Mar Del Plata, ha parlato di una “comunità italiana forte e presente, organizzata, che conosce bene i temi che stanno più a cuore ai nostri compatrioti”.

“La lista MAIE a Mar Del Plata è composta da uomini e donne che fanno parte attivamente di associazioni, del mondo del volontariato, e sentono su di sé la responsabilità di impegnarsi a favore della comunità”, ha concluso Merlo.

Claudio Zin, senatore e riconosciuto medico, ha voluto ricordare che il MAIE “ha gli obiettivi molto chiari in mente, è sempre stato così, e questo è il momento di pensare ai tanti italiani che non possono avere il Green pass; non per colpa loro, ma semplicemente perché sono stati vaccinati con Sputnik o altri vaccini non riconosciuti in Italia. E’ più che mai necessaria una decisione politica – ha affermato Zin – speriamo di poter contare presto con questo passaporto verde. Gli sforzi del Sen. Merlo – ha assicurato in conclusione – daranno risultati a breve”.