SONDAGGIO | Meglio un anno senza sesso che senza internet

Tra le priorità degli italiani per il 2019, Internet vince perfino sul sesso. Nel 2019 la carriera e il lavoro vincono anche sull'amore

Piuttosto che rinunciare ad Internet, un italiano su 3 preferirebbe un anno di astinenza sessuale. È quanto risulta da un nuovo sondaggio realizzato a dicembre 2018 dal portale Expo-Luxe.com su un campione di 2 mila persone di entrambi i sessi a cui è stato chiesto di rispondere ad alcune domande in merito alle priorità per l’Anno Nuovo.

Ebbene tra le priorità degli italiani per il 2019, Internet vince perfino sul sesso: il 32% degli intervistati piuttosto che non rinunciare a rimanere connesso in rete sarebbe disposto a sacrificare la propria vita sessuale, astenendosi per un anno dal fare sesso.

Nel 2019 la carriera e il lavoro vincono anche sull’amore. L’obiettivo che si colloca al primo posto con il 54% delle preferenze degli italiani è infatti lo sviluppo nel campo del lavoro. La salute si colloca invece al secondo posto con il 25% delle preferenze e l’amore è ultimo con il 21%.

L’82% degli intervistati sostiene inoltre che per la riuscita dei propri obiettivi di sviluppo in ambito lavorativo e professionale è proprio il «networking» a rappresentare un fattore determinante.

«Quando si parla di networking si parla soprattutto di collaborazione, considerata da un numero sempre maggiore di imprenditori e professionisti arma vincente per creare valore, progresso e ricchezza» commentano i responsabili di Expo-Luxe.com.

Creare e consolidare i rapporti con altre realtà – anche se operanti nello stesso comparto e quindi concorrenti di mercato – è la strada giusta da seguire soprattutto in un Paese come l’Italia dove il contesto economico è formato principalmente da piccole e medie imprese che possono avvantaggiarsi reciprocamente dalle attività di networking, riuscendo così a trasferire competenze, animare nuovi progetti di business, aiutarsi a vicenda per far crescere le rispettive attività.

Tutto questo si traduce nella massima: «l’unione fa la forza». Ma spesso consolidare i rapporti con altre aziende, con altri imprenditori, con altri professionisti può risultare difficile. Expo-Luxe.com nel suo nuovo format online si propone di facilitare questi scambi, trasportando anche su Internet il prestigioso evento internazionale che dal 2010 ad oggi ha visto aderire a diverso titolo anche Silvio Berlusconi, Michela Brambilla, Cesare Castelbarco Albani, Umberto e Marinella Di Capua, Giuseppe Ferrajoli, Daniela Javarone, Darina Pavlova, Alessandro Predieri, Isabella Rauti, Cristina Rossello, Giada Scolari, Patrizia Signorini.