Meteo, l’estate stenta a partire: al Nord instabile, meglio al Sud

Caldo afoso al Sud in questi giorni, con temperature che sfiorano i 38 gradi; al Nord invece, e in parte anche nel Centro Italia, giorni instabili, per una estate che stenta a partire davvero, con piogge e temporali sempre possibili. Rovesci e temporali interesseranno nuovamente le regioni settentrionali e in parte quelle centrali, a fasi alterne e in un contesto instabile.

Il Nord continua ad essere sempre nel mirino di precipitazioni temporalesche e aria più fresca. Un po’ meglio il Centro che è sì, anche lui, raggiunto in maniera più debole dalle correnti instabili atlantiche, ma è anche influenzato dall’alta pressione che invece protegge la quasi totalità delle regioni meridionali.

Quando arriverà davvero l’estate? Secondo gli esperti, l’Italia settentrionale continuerà a vivere una moderata instabilità con altre occasioni per rovesci e temporali, mentre il Centro e il Sud saranno maggiormente interessati dall’alta pressione che riscalderà queste zone e porterà le temperature delle stesse a valori tipicamente estivi e talvolta anche molto caldi.

IL METEO DI GIOVEDI’ In particolare, guardando alle prossime ore, l’Italia sarà divisa fra sole, nuvole e piogge. Giovedì al Nord residua instabilità mattutina tra bassa Lombardia ed Emilia Romagna, ampie schiarite altrove. Peggiora dal pomeriggio su Alpi e Prealpi centro occidentali con acquazzoni e temporali in estensione a tutto il Nordovest ed il Triveneto occidentale entro fine giornata.

Al Centro avvio di giornata ancora instabile con precipitazioni sparse in confinamento diurno alla dorsale. Migliora dalla serata con ritorno a tempo asciutto ovunque e schiarite a tratti anche ampie.

Al Sud peggiora nella prima parte di giornata tra Molise, Puglia, Campania e Basilicata con piogge e temporali; torna il bello  dalla serata.