Luigi Di Maio alla Farnesina, il più giovane ministro degli Esteri di sempre

Ruba il primato a Federica Mogherini. In un modo o nell’altro dovrà vedersela anche con il mondo degli italiani all’estero

Da ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico alla Farnesina. Luigi Di Maio è il nuovo ministro degli Esteri. L’ex vicepremier giurerà giovedì mattina al Quirinale, insieme a tutto il governo giallorosso.

Di Maio è il ministro degli Esteri più giovane di sempre: ruba il primato a Federica Mogherini, che arrivò alla Farnesina a quarant’anni. Si tratta di un nuovo record per il capo politico dei 5stelle: a soli 26 anni, infatti, nel 2013 era diventato il più giovane vicepresidente della Camera dei Deputati.

La Farnesina per Luigi sarà una bella sfida. In pochi anni è riuscito a costruirsi una ricca esperienza politica. E’ in Parlamento che si è fatto le ossa. Ha fatto parte della XIV Commissione, che si occupa delle politiche dell’Unione Europea e ha lavorato, tra gli altri, a temi sulla trasparenza amministrativa, la sicurezza, le forze dell’ordine. E poi, ovviamente, si è sempre battuto “contro gli sprechi della politica”, secondo quanto afferma lui stesso sul suo sito web.

Di Maio, diventato capo politico del M5S il 23 settembre del 2017, ora, in un modo o nell’altro, più o meno direttamente, dovrà vedersela anche con il mondo dell’emigrazione, degli italiani all’estero, del Sistema Italia oltre confine. Un giornale come il nostro, da sempre vicino agli italiani nel mondo, avrà occhi particolarmente attenti a tutto ciò che farà il nuovo titolare della Farnesina. Sarà curioso e interessante vederlo all’opera. Per il momento, buon lavoro ministro.