Ucraina, addio a Leonid Stadnyk: era l’uomo più alto del mondo

Leonid Stadnyk, l’uomo più alto del mondo, è morto in Ucraina nelle scorse ore, ucciso dalla stessa disfunzione che l’ha fatto continuare a crescere per tutta la vita.

Misurava 2 metri e 60 centimetri, Leonid. La sua altezza era dovuta a una ghiandola tumorale che continuava a secernere ormoni della crescita. Il decesso e’ avvenuto ieri, la causa immediata e’ stata un’emorragia cerebrale. In un primo momento era stato indicato come l’uomo piu’ alto del mondo dal Guinness dei primati, ma aveva rifiutato di essere misurato dall’organizzazione, lasciando di fatto il titolo al cinese Bao Xishun, che misura una trentina di centimetri meno di lui.

Stadnyk ha preferito vivere una vita tranquilla, al riparo degli sguardi indiscreti, nella casa materna di Podolyantsi, un villaggio nella regione settentrionale di Zhytomyr. Non ha mai fatto motivo di vanto della sua statura, che anzi considerava una iattura. La sua salute si era deteriorata da tempo e non riusciva piu’ a camminare.

Aveva dovuto lasciare il suo lavoro da veterinario e si era dedicato al giardinaggio. Occasionalmente volontari lo aiutavano a muoversi, gli era stato regalato un computer per collegarsi al mondo e nel 2008 l’allora presidente ucraino Viktor Yushchenko gli aveva regalato un’auto adattata in grado di ospitarlo.