Sergio Puglia (M5S), “Berlusconi maestro del doppiogioco”

Manovra: “Dialoghiamo con l’Europa, ma abbiamo parlamentari del Partito Democratico che invece che tifare l’Italia tifano la Francia”

Sen. Sergio Puglia, M5S

Sergio Puglia, Senatore del Movimento 5 Stelle, intervenuto a Radio Cusano Campus ha parlato della trattativa con l’Europa, del dialogo col Pd e del video virale che lo ha visto protagonista in Senato, quando è stato ripreso a fare delle prove prima del suo intervento.

Europa. “Stiamo dialogando con l’Europa. Da 2,4% al 2,04%, è un compromesso. Nel passato l’Europa non ha avviato procedure di infrazioni verso altri governi che hanno sforato anche il 2,6%. Tra poco si voterà in Europa per fortuna, sarà fondamentale dare man forte a questo governo. Vogliamo portare il numero maggiore di nostri rappresentanti. 5 anni fa purtroppo ci fu il boom del renzismo ed è per questo che non abbiamo man forte in Europa. Abbiamo parlamentari del Partito Democratico che invece che tifare l’Italia tifano la Francia. È una situazione che ci deve far indignare. L’Europa è filo franco tedesca. Non tocchiamo i pilastri fondamentali, ovvero quota 100 e reddito di cittadinanza, che non è un sostegno alla pigrizia come molti vorrebbero far credere”.

C’è malessere nella base dal Movimento? Alcuni suoi colleghi vogliono passare con Berlusconi?

“Berlusconi cerca di reinventarsi. È stato un maestro del gioco e del doppio gioco. Berlusconi ha cominciato a dire certe cose proprio durante la discussione del ddl anticorruzione, non è un caso”.

E’ vero che c’è una rivolta nella base per la trattativa con l’Europa?

“È tutto normale. Ogni volta che c’è un po’ di tensione per un provvedimento accade qualcosa. Appena riusciamo a spiegare bene quello che stiamo facendo tutte le polemiche si affievoliscono. Sui social sono sempre i soliti due o tre che fanno certi commenti critici. Sono persone che non hanno nulla da fare mentre altre volte e ci sono anche i “troll”, persone pagate per creare scompiglio nei gruppi del Movimento oppure sono tifosi di altre compagini politiche che vogliono solo dare un’immagine che non è quella reale”.

Dialogo futuro col Pd: “Il contratto che esiste oggi con la Lega riguarda le idee. Non abbiamo una preclusione ideologica perchè nasciamo per superare i concetti di destra e sinistra. Se il nostro partner improvvisamente impazzisce sarebbe necessario tornare al voto. In quel caso noi correremo comunque da soli. È il renzismo che impedisce ed ha già impedito il dialogo”.

Video virale delle prove prima dell’intervento al Senato: “Non me la sono presa con chi ha fatto il video, mi ha fatto sorridere. Chi stava veramente giocando era quello che riprendeva. Mia moglie lo sa bene, io sono fatto così. Sono plateale anche quando sono a tavola e parliamo tra noi. Proposta di matrimonio? Anche in quel caso ho prima fatto le prove. Prima dell’intervento in Senato mi dissero che non avevo a disposizione più dieci minuti ma cinque. Quindi mi sono dovuto preparare. Di solito faccio le prove da solo in ufficio. Lì non potevo farlo perché l’ho saputo all’ultimo e quindi le prove le ho dovute fare direttamente in aule”.