Miss Italia, Marianna Carré è Miss Professionals

Forse la bellezza non salverà il mondo, ma probabilmente contribuisce ad allungare la vita. È questo ciò che pensano all’Opera Pia Lotteri, una delle case di riposo più antiche di Torino, dove anche quest’anno è tornato di scena il mix che coniuga solidarietà e bellezza. Un evento più unico che raro, già sperimentato un paio di anni fa sempre nella stessa struttura, a due passi dalla Gran Madre.

Ragazze da tutto il Piemonte e dalla vicina Valle d’Aosta per l’elezione di Miss Wella Professionals, titolo vinto da Marianna Carré, 23enne di Trano (To), bionda, occhi azzurri, alta 1,81. Fasce anche per Paola Chiuminatti, 18enne di Torino, eletta Miss Rocchetta Bellezza; Irene Barletta, 17enne di Verbania, eletta Miss Wella Terza Classificata; Francesca Biancardi, 18enne di Torino eletta Miss Wella Quarta Classificata; infine Carlotta Berto, 22enne di Rivalta (To), che si è aggiudicata il titolo fuori concorso di Miss Opera Pia Lotteri.

Tutte visibilmente emozionate e contente di fronte agli anziani. “Per me non è la prima volta – dice Muriel Pecorella, di Lombardore – vengo spesso nelle case di riposo a fare volontariato”. Commossa anche Carlotta Berto, la Miss Opera Pia: “Quello di oggi è un modo per testimoniare tutta la nostra sensibilità e il nostro affetto – ha detto – il concorso è vicino a chi soffre”.

Soddisfatto anche l’agente regionale di Miss Italia, Vito Buonfine: “Volevamo portare un sorriso agli anziani e ci siamo riusciti – ha detto – un piccolo gesto di solidarietà nel cuore di Torino per noi che siamo abituati a questo genere di iniziative”.

Ad organizzare l’evento la cooperativa L’Approdo, che gestisce i servizi nella struttura. “Volevamo dar vita ad un’iniziativa che offrisse agli anziani spazi diversi da quelli quotidiani, in grado di stimolare la partecipazione degli ospiti e delle loro famiglie” dice monsignor Ernesto Scirpoli, ideatore dell’inziativa. “L’evento di oggi ha riscosso un successo inaspettato – aggiunge Gianluca Ossola, coordinatore generale della cooperativa – tanti i torinesi che hanno affollato il cortile della nostra casa di riposo per assistere alla selezione, sicuramente ripeteremo l’iniziativa”.

In passato la struttura di Via Villa della Regina ha avuto momenti difficili, con un commissariamento da parte del Comune e l’intervento di Regione e Asl per evitare la chiusura e il fallimento. Ora la residenza ha dato il via a un nuovo corso, con la nuova gestione del Gruppo Villa Maria Pia, che è riuscito a preservare ospitalità agli anziani e livelli occupazionali. In quest’ottica, le iniziative estive rappresentano occasioni di rilancio vengono accolte con favore anche da volontari e dipendenti. Gli appuntamenti con l’animazione e la musica proseguiranno per tutta l’estate.