Meliti (MAIE): “Finalmente un governo impegnato a riformare il voto all’estero”

"È da anni che se ne sentiva il bisogno. Voteremo con un nuovo sistema, migliore da tutti i punti di vista, e dovremo dire grazie per questo al governo e in particolare al Sottosegretario Ricardo Merlo"

Domenico Meliti, coordinatore MAIE UK e vicecoordinatore MAIE Europa

“Verso una riforma del voto all’estero. Finalmente. È da anni che se ne sentiva il bisogno. Ma mai nessun governo aveva preso seriamente in considerazione l’impegno di mettere in sicurezza il meccanismo elettorale con cui votiamo noi italiani nel mondo. Un impegno che è presente nel contratto di governo e che soprattutto grazie alla costanza e alla volontà politica del presidente del MAIE, Sottosegretario agli Esteri Sen. Ricardo Merlo, presto diventerà realtà”. Lo dichiara in una nota Domenico Meliti, coordinatore del MAIE UK e vicecoordinatore del MAIE Europa.

“Così noi residenti oltre confine potremo esprimere il nostro voto in maniera più sicura e persino più semplice. È evidentemente sempre più incisiva la presenza di un eletto all’estero nel governo, e non di uno qualsiasi. Merlo è presidente di un movimento autonomo e indipendente dalla partitocrazia romana, nato all’estero per gli italiani nel mondo. A fare la differenza, dunque – prosegue Meliti -, non è solo il fatto che sia un eletto all’estero a sedere tra i banchi dell’esecutivo, ma che sia proprio il leader di una forza politica che da sempre si confronta e dialoga con tutti e che ha nel proprio Dna tutto ciò che ha a che vedere con il mondo dell’emigrazione e il Sistema Italia oltre confine”.

“Alle prossime elezioni – conclude il vicecoordinatore MAIE Europa – voteremo dunque con un nuovo sistema, migliore da diversi punti di vista, e dovremo dire grazie per questo al governo e in particolare al Sottosegretario Ricardo Merlo”.