Italiani all’estero, Merlo (MAIE) riceve l’appena nominato Ambasciatore d’Italia a Santo Domingo Stefano Queirolo Palmas

Il Sen. Merlo ha sottolineato quanto sia importante continuare a lavorare per rafforzare ulteriormente le relazioni bilaterali tra Italia e Repubblica Dominicana, seguendo le orme di quanto fatto dall’Ambasciatore Andrea Canepari. Il presidente del MAIE tra le altre cose ha posto l’accento sulla necessità di garantire servizi consolari efficienti in tempi dignitosi ai connazionali residenti nel Paese dei Caraibi

“Desidero rivolgere i migliori auguri di buon lavoro, a nome mio personale e di tutto il MAIE, a Stefano Queirolo Palmas, nuovo Ambasciatore d’Italia a Santo Domingo”. Lo dichiara in una nota il Sen. Ricardo Merlo, presidente del Movimento Associativo Italiani all’Estero.

L’ex Sottosegretario agli Esteri ha ricevuto il diplomatico nei suoi uffici al Senato. Durante il colloquio, il Sen. Merlo ha sottolineato quanto sia importante continuare a lavorare per rafforzare ulteriormente le relazioni bilaterali tra Italia e Repubblica Dominicana, seguendo le orme di quanto fatto dall’Ambasciatore Andrea Canepari.

Il presidente del MAIE ha inoltre posto l’accento sulla necessità di garantire servizi consolari efficienti in tempi dignitosi ai connazionali ivi residenti.

“La comunità italiana residente in Repubblica Dominicana è numericamente importante, è presente e organizzata. Ha sempre dimostrato grande voglia di partecipare e di mantenere stretti contatti con l’Italia”, dichiara Merlo in una nota. “Sono convinto che l’Ambasciatore Queirolo Palmas saprà operare in maniera intelligente e decisa. Tanto lavoro lo aspetta: tra le varie sfide, anche quella di donare alla comunità una nuova sede diplomatica, più moderna, spaziosa, dotata di tutto il personale necessario a garantire i servizi agli italiani e agli italo-dominicani residenti nel Paese dei Caraibi. Esiste già il progetto di massima, ora bisogna lavorare per trasformarlo in realtà. Conto di essere presto in terra dominicana per un saluto alla comunità: sarà anche l’occasione, certamente, per rivedere l’Ambasciatore e ascoltare direttamente da lui le sue prime impressioni circa la nuova missione che gli è stata assegnata. Buon lavoro Stefano”, conclude il Sen. Merlo.