Ecco i migliori ristoranti italiani nel mondo

E’ così che la cucina italiana continua ad essere la più apprezzata al mondo e prosegue nella sua promozione delle eccellenze enogastronomiche italiane

L’Eco di Bergamo dedica un focus ai migliori ristoranti italiani nel mondo. La cucina bergamasca spopola anche all’estero e conquista importanti riconoscimenti. Da Vittorio Shanghai si è infatti classificato terzo tra «I migliori ristoranti italiani nel mondo 2022 – Prosecco Doc Award 50 Top Italy».

Nella top five della guida, ideata da «Lsdm – Congresso internazionale di cucina d’autore» e dalla testata giornalistica Luciano Pignataro Wine&Food Blog, rientra in quarta posizione anche il ristorante «Otto e Mezzo» di Hong Kong, creazione del bergamasco Umberto Bombana, mentre in diciottesima posizione è presente un altro chef orobico, Mario Gamba, patron del ristorante Acquarello, aperto nel 1994 a Monaco di Baviera.

Grande soddisfazione a Brusaporto il primo ristorante aperto dagli imprenditori orobici fuori dai confini europei. Affacciato sul Bund, uno dei luoghi simbolo della città più grande della Cina, mantiene lo stile, l’eleganza e la cura per il dettaglio che hanno reso il nome Da Vittorio un punto di riferimento mondiale nella ristorazione e nell’ accoglienza.

Anche Umberto Bombana ha registrato un grande successo, arrivando a conquistare ben sette stelle Michelin nei suoi diversi locali. Partito da Castione della Presolana, dopo aver studiato all’alberghiero di Clusone, lo chef bergamasco si è conquistato la palma del miglior chef dell’ex colonia britannica, grazie alla gestione del ristorante «Toscana» all’interno del Ritz Carlton di Hong Kong.

Fra i top 50 al mondo c’è anche un altro bergamasco, Mario Gamba, che si è classificato al 18esimo posto con il suo ristorante Acquarello, aperto nel 1994 a Monaco di Baviera.

E’ così che la cucina italiana continua ad essere la più apprezzata al mondo e prosegue nella sua promozione delle eccellenze enogastronomiche italiane.