CORONAVIRUS | Parlare meno e fare più ricerca

Di questo virus ancora si sa pochissimo. Forse, non sarebbe bene parlare meno e fare più ricerca? Solo la ricerca può aiutare tutti a capire meglio cosa abbiamo davanti

Che questo Coronavirus sia sconosciuto a molti è dimostrato dal fatto che i vari virologi che ne parlano dicano spesso tutto ed il contrario di tutto. C’è chi dice che il Covid 19 provochi la morte per polmonite interstiziale. Poi, però, arriva il riscontro fatto dal professor Maurizio Viecca, direttore responsabile del Reparto di Cardiologia dell’Ospedale “Luigi Sacco” di Milano, il quale dice che il virus provoca la trombosi. Da qui è nata l’idea della cura a base di eparina.

Il professor Antonio Gasbarrini, direttore del reparto di Medicina Interna e Gastroenterologia del Policlinico “Agostino Gemelli” di Roma, ha scoperto che questo virus può colpire l’intestino. Dunque, stando alle parole di Gasbarrini, il virus può creare disturbi gastro-intestinali ed epatici.

Infatti, sempre secondo del parole del professor Gasbarrini, il Covid 19 può causare disturbi anche riguardo alle transaminasi.

Dunque di questo virus ancora si sa pochissimo. Forse, non sarebbe bene parlare meno e fare più ricerca? Solo la ricerca può aiutare tutti a capire meglio cosa abbiamo davanti.