CALCIO | Roma, Totti su un suo futuro in società: “Mi hanno chiamato, ma…”

“Ci sono stati problemi, ora c'è una nuova proprietà, con altre esigenze. Ma hanno già persone importanti in società e i matrimoni si fanno in due”

Francesco Totti “annuncia” la sua presenza a Tirana per la finale della Roma in Conference League (“se trovo un volo ci sarò”) ai microfoni di Sky Sport, e parla del momento felice dei giallorossi: “Mourinho è l’allenatore che ha vinto più trofei al mondo, chi meglio di lui sa cosa significa questa finale? Non ha la stessa risonanza della Champions, ma va rispettata e va vinta. Lui saprà gestire bene la tensione del momento. Lui e Pellegrini: difficilmente sul calcio mi sbaglio e credo che Pellegrini sia per carisma, romanismo e positività un capitano perfetto. La Roma deve essere contenta di avere un capitano così dopo me e Daniele De Rossi”.

E sul suo futuro in società dice: “A chi non piacerebbe essere nella Roma? Ci sono stati problemi, ora c’è una nuova proprietà, con altre esigenze. Ma hanno già persone importanti in società e i matrimoni si fanno in due. Mi hanno chiamato ma…”.