BONUS VACANZE | Francesca Alderisi (FI): “Non vengano dimenticati gli italiani all’estero”

Alderisi sottolinea come con il meccanismo del tax credit pensato dall’Esecutivo «i nostri connazionali all’estero resterebbero esclusi dal beneficio»

Sen. Francesca Alderis, Fi

«É importante che anche i quasi 5,5 milioni di iscritti all’Aire, l’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero, possano accedere al bonus vacanze annunciato dal Governo». Così la senatrice Francesca Alderisi (FI), eletta in Nord e Centro America, commentando l’intervento di mercoledì in Senato del Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, on. Dario Franceschini, durante l’informativa sulle iniziative per contrastare il Covid-19.

Alderisi sottolinea come con il meccanismo del tax credit pensato dall’Esecutivo «i nostri connazionali all’estero resterebbero esclusi dal beneficio».

«Quando l’evoluzione della pandemia lo consentirà — osserva la senatrice —, il turismo di ritorno rappresenterà una preziosa risorsa per il nostro Paese. Il bonus vacanze, in forma di voucher da utilizzare nei prossimi 12 mesi, costituirebbe il primo concreto incentivo a tornare in Italia per chi risieda stabilmente oltreconfine e sarebbe un supporto aggiuntivo considerevole per il rilancio del nostro comparto turistico. Oggi, pertanto, si presenta l’occasione per cominciare a fare del turismo di ritorno una vera e propria ricchezza per la Penisola».

La sen. Alderisi ricorda, inoltre, come «i nostri connazionali all’estero, che grazie alle loro rimesse fanno affluire regolarmente consistenti somme in Italia, in un momento di profonda crisi economica come quello che stiamo vivendo non hanno mai smesso di sostenere il nostro Paese, acquistando i prodotti della nostra terra e manifestando concretamente la loro solidarietà e vicinanza».

«Auspico quindi – conclude la senatrice – che gli italiani nel mondo, oggi più che mai, non vengano dimenticati dai prossimi provvedimenti del Governo».