Enzo Mirigliani, il mondo dello spettacolo lo ricorda così – di Laura Neri

Al suo fianco, al momento della morte, c’erano la moglie Rosy, le figlie Rosaria e Patrizia e il nipote Nicola. Non è morto da solo, Enzo Mirigliani, da 50 anni patron di Miss Italia. Vicino a lui non solo la sua famiglia, ma – idealmente – tutta l’Italia, soprattutto – ma non solo – il mondo dello spettacolo, della televisione, del cinema, con tutte le ragazze che grazie a Mirigliani hanno potuto sognare una vita da Miss, anche solo per un giorno.

Oggi è il momento della tristezza, ma anche del ricordo. In tanti hanno voluto dedicare un pensiero, una parola a questo uomo che aveva dentro di sé l’orgoglio del calabrese e l’eleganza del più classico dei gentiluomini.

Patrizia Mirigliani, la figlia che ha preso in mano le redini del concorso di bellezza nazionale da almeno una decina d’anni, mentre non riesce a trattenere le lacrime, ricorda che suo padre “’Stava male da tempo, da oltre due mesi. Ho fatto questa edizione del concorso con una forte emozione: mio padre era gia’ ricoverato in ospedale, ma non ne volevo parlare durante le finali, non volevo che si venisse a sapere”. E’ difficile per Patrizia anche solo poter parlare, visto che il dolore le porta via anche la voce. Sforzandosi, fra un singhiozzo e l’altro, “sono felice che abbia un degno tributo per quello che ha fatto per la bellezza e per il mondo delle donne”, afferma, commentando l’attenzione dei media per la scomparsa di suo padre.

Intanto il mondo dello spettacolo ricorda Enzo e la sua grande tenacia, unita ad una gran classe: "Enzo Mirigliani e’ una delle figure piu’ importanti che ho incontrato durante la mia carriera”, spiega Carlo Conti, conduttore tv, “un uomo vero, geniale, avanti con i tempi che ha sempre creduto nella sua creatura". "Ho condotto miss Italia nel 2008 e poi per 10 edizioni miss Italia nel mondo”. Doveva essere grande, per Mirigliani, “il rispetto che bisognava avere per le ragazze in gara. Era un grande uomo", conclude Conti.

Ricorda il patron anche Fabrizio Frizzi, che solo pochi giorni fa ha condotto l’ultima edizione di Miss Italia: “La morte di Enzo mi addolora. Se ne va una persona a cui ho voluto bene, che per la mia vita e per la mia carriera e’ stato importante, perche’ comunque senza Miss Italia la mia carriera sarebbe stata certamente meno fortunata”.

“’Ripenso ai primi anni di Miss Italia, quando con la fiducia di Enzo abbiamo fatto tante cose belle. Mi manchera’ anche se so che non stava tanto bene e quindi, l’unica cosa che mi conforta e’ che forse ha smesso di soffrire. Mi dispiace veramente tanto. Sono fratture insanabili, e’ davvero un grande dolore”.

Anna Kanakis , oggi affermata attrice, confida di avere “un ricordo dolcissimo di Enzo Mirigliani. Ricordo di quando, a soli quindici anni, fui eletta Miss Italia e lui, capendo che ero un po’ spaventata, mi abbracciò e guardandomi con quegli occhi azzurri mi disse: stai tranquilla, sei entrata nella grande famiglia di Miss Italia". "Sono vicina a Patrizia e alla sua mamma, alla quale sono molto legata".
 
Ricorda Mirigliani anche Denny Mendez, prima e unica concorrente di colore ad essere eletta miss Italia a soli 18 anni nel 1996: “’La morte di Enzo Mirigliani mi lascia un vuoto immenso. E’ stato un vero guerriero, che mi ha difesa dalle polemiche seguite alla mia incoronazione. Ero molto giovane, e per me e’ stato come un padre, mi ha incoraggiata e rassicurata come uno di famiglia, dandomi consigli preziosi. Non lo dimenticherò mai”.

Mirka Viola è la Miss Italia a cui nel 1987, quando era appena 19enne, fu tolto lo scettro di piu’ bella d’Italia, perche’ gia’ sposata e mamma di un bimbo, Nicolas. Infatti, il regolamento ferreo del concorso non prevedeva concorrenti gia’ sposate e Mirka venne detronizzata. Il titolo posso’ a Michela Rocco di Torrepadula. L’episodio, però,  segno’ un momento importante della storia del concorso, che dopo qualche anno, nel 1994, cambio’ la regola e ammise anche le concorrenti sposate o con prole. “Mi dispiace tantissimo per Mirigliani. Ero molto legata a lui e gli ho voluto molto bene. E’ un pezzo di storia che se ne va”, dichiara Mirka. “’Perdere il titolo non ha tolto niente alla mia carriera – aggiunge – Mirigliani e’ stato allora e ha continuato ad essere un mio sostenitore”.

Eletta Miss Italia nel 1986 a soli 18 anni (titolo gia’ assegnato a sua madre nel 1959), Roberta Capua ha avviato una carriera da modella e indossatrice. “La mia carriera televisiva non sarebbe mai decollata senza Miss Italia, un concorso che ho sempre rispettato e che ha dato una grande opportunita’, a me e a tantissime altre giovani”. “Ho un bellissimo ricordo di Mirigliani, un uomo profondo, un gentiluomo dagli occhi bellissimi”. L’ex miss e oggi mamma felice, tiene ad esprimere le sue sincere condoglianze alla figlia di Mirigliani Patrizia che ha “assunto con grande professionalita’ il timone del concorso”.

“Mirigliani e’ stato un uomo straordinario, che e’ riuscito con il suo intuito e la sua caparbietà a realizzare qualcosa di unico. Il mondo dello spettacolo e dei concorsi di bellezza perde un protagonista di primo piano”. Cosi’ Milly Carlucci, conduttrice di diverse edizioni di Miss Italia, ricorda il patron di Miss Italia, Enzo Mirigliani.

Martina Colombari, Miss Italia 1991, attrice che conquistò la corona all’età’ di 16, anni ricorda Enzo Mirigliani come “un nonno affettuoso”:  “Di lui ho un ricordo particolare, aveva quel modo affettuoso di prenderti il viso con le mani e darti un bacio sulla fronte, come un nonno”. “E’ stato il ‘mio’ patron, perché il concorso mi ha aperto le porte dello spettacolo”.

Il sindaco di Montecatini, Giuseppe Bellandi, è rattristato dalla notizia della scomparsa di Mirigliani: “’E pensare che sua figlia avrebbe voluto portarlo a Montecatini durante i giorni di Miss Italia”. “Dispiace – aggiunge – che questa brutta notizia sia arrivata dopo tanti giorni di gioia vissuti a Montecatini”.

NESSUN COMMENTO

Comments