Anna Falchi, “Renzi voleva rottamare ma si trova ad essere rottamato”

Sugli scandali sessuali legati al cinema e allo spettacolo: “Ognuna di noi donne dello spettacolo, a meno che tu non sia un cesso incredibile, ha subito delle avance a volte molto imbarazzanti”

Anna Falchi

Anna Falchi, sugli scandali che sono esplosi di recente nel mondo del cinema e dello spettacolo, parlando a Radio Cusano Campus ha detto: “Ogni giorno se ne sente una, non se ne può più, detto tra noi. Io posso dire che questo tipo di sistema è sempre esistito. Ognuna di noi donne dello spettacolo, a meno che tu non sia un cesso incredibile, ha subito delle avance a volte molto imbarazzanti. Spesso con la scusa dei provini il regista o il produttore qualcosa in più lo fa. Poi sta a te se accettare o meno”.

“Consiglio a tutte le ragazze di non andare a fare gli appuntamenti nelle case o nelle stanze d’albergo dei registi. Altrimenti ti metti nelle condizioni di poter subire delle molestie un po’ più infime”, dice l’attrice e poi continua: “C’è da dire che le ragazze giovani possono essere un po’ succubi di certe figure e subire il potere delle persone. E certi uomini ne hanno approfittato. Da lì a parlare di stupro però bisogna pesare le parole”.

“Le donne subiscono dalla mattina alla sera pressioni sessuali. In tutti i settori. Magari nel mondo dello spettacolo ci sono più occasioni, ma in ogni campo lavorativo la donna subisce questo”.

Anche Anna Falchi è stata molestata: “Anche da nomi altisonanti, ma è inutile sparare a zero. Le testate giornalistiche se ne guardano bene dal mettere certi nomi, hanno paura degli effetti collaterali. Quest’anno i giudici di pace avranno un sacco da fare, è difficile affrontare un argomento del genere, la mia parola contro la tua. Servirebbe una legge ad hoc, aveva iniziato a farla Mara Carfagna, una donna politica che si vede poco ma che rifarei emergere, spetta alle donne proteggere le donne”.

Sulla politica: “Mi sono arrivate delle proposte di entrare in politica, ma me ne guardo bene. La politica deve essere fatta da chi è veramente preparato. Anche se visti i grillini c’è una possibilità un po’ per tutti. Abbiamo visto le loro dichiarazioni dei redditi, con la politica si sono arricchiti e si sono posizionati nella società, hanno trovato un vero e proprio lavoro. Poi la preparazione politica se la faranno col tempo, visto i risultati ottimi che continuano ad ottenere”.

Su Renzi: “La sua grande occasione l’ha persa, se l’è giocata male. Lui che voleva rottamare si trova ad essere rottamato, non è riuscito ad imporsi in un partito che odora di vecchio. Secondo me dovrebbero proporre un nuovo candidato premier per il Pd e lui dovrebbe farsi come coraggiosamente ha fatto Grillo un proprio partito”.

NESSUN COMMENTO

Comments