Valorizzare il patrimonio artistico nazionale: collaborazione tra Farnesina e Mic

L’annuncio è stato dato con una conferenza stampa, tenutasi alla Farnesina, nella quale è stato presentato il programma per il centenario del primo Istituto Italiano di Cultura, nato a Praga

Farnesina
Farnesina

Tra il ministero degli Esteri e quello della Cultura è stata attivata una rete di collaborazione finalizzata a valorizzare il patrimonio artistico nazionale.

L’annuncio è stato dato con una conferenza stampa, tenutasi alla Farnesina, nella quale è stato presentato il programma per il centenario del primo Istituto Italiano di Cultura, nato a Praga.

Pasquale Terracciano, Direttore Generale per la Diplomazia Pubblica e culturale del Maeci, ha spiegato che con il ministero della Cultura è in corso “un’ottima e proficua collaborazione. Stiamo lavorando sulla rete museale e quella degli Istituti di cultura”.

Secondo Massimo Osanna, Direttore Generale Musei del Mic, si tratta di una “bella occasione di fare rete. L’idea – ha sottolineato – è partita con l’intenzione di valorizzare il patrimonio delle opere d’arte (il 90% è nei depositi), e riportarle alla luce, ma non in modo scomposto. Vanno resi strumenti di una narrazione”.

L’augurio è che possano essere coinvolti anche tanti italiani all’estero, che con il loro turismo di ritorno, alla scoperta delle proprie radici, non solo potrebbero beneficiare i propri territori di origine, ma anche il turismo museale a livello nazionale.