SPAGNA | Italiani all’estero, Matias Cesario coordinatore MAIE Giovani a Madrid

Nominato dalla coordinatrice nazionale del MAIE Spagna, Roberta Martin: “Dal ruolo di coordinatore MAIE Giovani a Madrid cercherò di costruire uno spazio che ci permetta di crescere anche a livello nazionale e che sia utile a creare una grande famiglia a livello Europeo”

Matias Cesario è il primo coordinatore MAIE Giovani in Spagna: la sua circoscrizione consolare di riferimento sarà quella di Madrid. A nominarlo è stata Roberta Martin, coordinatrice nazionale MAIE Spagna, d’accordo con il coordinatore europeo Ricky Filosa.

“Come MAIE Spagna – dichiara Martin – puntiamo molto sulle nuove generazioni. Matias è solo il primo di una lunga serie di coordinatori che per il MAIE Giovani Spagna andranno a interessarsi e a lavorare in tutte le principali città spagnole e in quelle zone dove è più forte la presenza di italiani”, commenta Martin.

“Sono veramente contenta – prosegue – perché con Matias si inizia a creare in Spagna il primo fondamento di un progetto importante per un Movimento come il MAIE, impegnato nell’associare ed unire tutta la comunità italiana all’estero. E’ importante, per noi, avvicinare ed associare anche i giovani, garantendo una concreta continuità ai valori del MAIE: essere presente per e tra gli italiani all’estero, difendere i diritti e far sentire vicine le nostre comunità residenti all’estero all’Italia”.

Matias, 27 anni, nasce a Buenos Aires, Argentina: è italo argentino. Nella capitale argentina frequenta un programma di formazione per “giovani dirigenti di origine italiana” organizzato dal CIAAE all’Università della città. In questo ambiente formativo, Matias inizia a conoscere la sua comunità d’origine da un punto di vista più professionale e può iniziare a stabilire un legame personale più intenso e determinante con le proprie origini, in concreto, calabresi e piemontesi.

Da questa formazione e dal momento in cui si trasferisce a Madrid, coordina un progetto che ha come obiettivo principale quello di avvicinare all’associazionismo tutti i giovani italiani residenti nella città. Per Matias è stato un modo per sentirsi utile e più vicino alla collettività italiana e poter costruire un ponte tra i giovani e le loro necessità attuali all’interno della nostra comunità italiana all’estero.

Matias è un ragazzo molto solare, inquieto come qualsiasi ragazzo e lo attrae tutto ciò che può essergli utile per avvicinarsi ancor di più a tutto ciò che è Italia e italianità.

Far parte del MAIE per Matias rappresenta una grande opportunità e ne è orgoglioso, vede il Movimento Associativo Italiani all’Estero come l’unico movimento pensato e fatto per gli italiani nel mondo, un grande appoggio per la nostra cultura e per la promozione della nostra lingua.

Per tale motivo desidera mettersi a disposizione del Movimento, perché per lui unire le volontà è fondamentale per poter raggiungere un nucleo di persone veramente impegnate, che nel prossimo futuro possano divenire anche dei seri rappresentati politici di noi italiani all’estero.

“Dal ruolo di coordinatore MAIE Giovani a Madrid cercherò di costruire uno spazio che ci permetta di crescere anche a livello nazionale e che sia utile a creare una grande famiglia a livello Europeo”, dichiara il neo coordinatore, che conclude: “Ringrazio il MAIE Spagna per avermi dato la possibilità di far parte di questa bella famiglia”.