Sondaggio, cresce ancora il Pd (42,6%): Renzi il leader più amato

Italian Prime Minister and Democratic Party (PD) leader Matteo Renzi attends a discussion at the Festival of Economics in Trento, on June 1, 2014. Renzi who scored a dramatic win in the EU elections, warned Europe on the eve not to be distracted by a leadership battle but concentrate on reforms, with his country leading the way. AFP PHOTO / PIERRE TEYSSOT

Nella settimana delle nomine alla Commissione europea, l’indice di fiducia nel premier Matteo Renzi sale al 55% (+2%). È la stima di Ixè in esclusiva per Agorà (Rai3). Per l’istituto di sondaggi diretto da Roberto Weber resta stabile la fiducia in Napolitano e Salvini, e Silvio Berlusconi godrebbe della fiducia del 17% degli italiani. Stesso segno infine per Grillo e Alfano: sia il leader del Movimento 5 stelle che quello di Nuovo centro destra perdono il 3% rispetto alla settimana scorsa.

La prossima settimana inizierà la presidenza italiana dell’Unione europea. Nel semestre di turno, pero’, Renzi non riuscira’ a cambiare la politica Ue per il 63% degli intervistati da Ixe’, "perche’ le decisioni vengono prese altrove". L’istituto di sondaggi di Roberto Weber rileva che il 35% degli italiani crede nel successo del premier italiano e che il 2% non sa rispondere.

Intanto crescono Partito Democratico e Forza Italia, cala il Movimento 5 Stelle. Sempre secondo lo stesso sondaggio, nel centrosinistra il partito di Matteo Renzi cresce di oltre un punto rispetto a una settimana fa (dal 41% al 42,6%), scende il consenso di Sel dal 3,1% al 2%. Con Idv allo 0,7 e altri a 0,5, la coalizione è al 45,8%.

Nel centrodestra Fi è al 18,1% oltre un punto in più rispetto al 16,7% della scorsa settimana. Ncd è al 4,4%, Fratelli d’Italia al 3,3, la Lega stabile al 6,6, altri allo 0,3. In totale la coalizione del centrodestra è al 32,7%.

Scende di oltre un punto il consenso del Movimento 5 Stelle: dal 20,6% al 19%.