ROMANIA-ITALIA | Berlino, incontro tra il ministro degli Esteri Aurescu e Di Maio. Moderno (MAIE): “Ottimi rapporti tra i due stati”

Tra le altre cose il ministro degli Esteri romeno ha invitato la controparte italiana a fare una visita in Romania. Vincenzo Moderno, coordinatore nazionale del MAIE in Romania: “Saremo sicuramente presente agli incontri tra i due ministri, per portare avanti le richieste dei nostri cittadini residenti in Romania”

A margine della riunione informale dei capi della diplomazia dell’Ue a Berlino, Luigi Di Maio, titolare della Farnesina, ha avuto un incontro bilaterale con Bogdan Aurescu, ministro degli Esteri romeno.

Le due parti durante il colloquio hanno avviato la preparazione della prossima riunione congiunta intergovernativa fra Italia e Romania, che si terrà nel 2021.

Secondo un comunicato della diplomazia di Bucarest, Aurescu ha evidenziato l’ottimo livello delle relazioni bilaterali, del Partenariato strategico consolidato, basato sulle relazioni storiche tra i due paesi, nonché i forti legami umani ed economici che attualmente legano Romania e Italia.

I due ministri hanno anche discusso della cooperazione bilaterale durante la pandemia di coronavirus, caratterizzata da solidarietà e sostegno reciproco e hanno auspicato una cooperazione continua nello stesso spirito, per ridurre al minimo l’impatto della crisi sanitaria sui cittadini e sulle economie di entrambi gli Stati. Il ministro degli Esteri romeno ha infine invitato la controparte italiana a fare una visita in Romania.

Vincenzo Moderno, coordinatore nazionale del MAIE in Romania, appresa la notizia, che ha giudicato “molto interessante”, ha commentato così: “Con 1.5 milioni di cittadini rumeni in Italia, la Romania si pone al primo posto come numero di expat nello Stivale. I rapporti tra i due stati – ha aggiunto il coordinatore del Movimento Associativo Italiani all’Estero – sono ottimi anche per la presenza di oltre 20.000 aziende italiane in Romania. Il MAIE – ha sottolineato Moderno in conclusione – sarà sicuramente presente agli incontri tra i due ministri, per portare avanti le richieste dei nostri cittadini residenti in Romania”.