Riforme, Zanda (Pd): esito positivo grazie ad unità

Si intitola "Una bella giornata" l’intervento che Luigi Zanda, capogruppo del Pd al Senato, pubblica sull’Unità in merito alla riforma costituzionale. Sottolinea "l’urgenza della riforma" poiché nota che "un Parlamento in grado di dominare il processo legislativo e una legge elettorale che garantisca governabilità, continuità della legislatura e rappresentatività, sono le premesse indispensabili perché qualsiasi governo attui tutte le misure necessarie di politica economica e di gestione dei grandi mutamenti sociali".

Evidenzia anche "il ruolo fondamentale svolto dal gruppo del Partito democratico": "Dopo mesi di confronti, il gruppo ha trovato un punto d’incontro sulla scelta e sull’elettività dei consiglieri regionali – senatori. È stato un percorso politico complesso, a tratti faticoso, che non si è mai fermato, nemmeno quando le posizioni apparivano lontane. Alla fine si è arrivati a un accordo condiviso dalla maggioranza delle senatrici e dei senatori del Pd che, a prescindere dalle diverse sensibilità, hanno dimostrato di avere in comune il senso di responsabilità nei confronti del Paese e la consapevolezza del valore dell’unità. Un’unità che ha consentito l’esito positivo della riforma e senza la quale sarebbe stata impossibile la compattezza dimostrata dalla maggioranza. Un’unità che, davanti all’attuale frantumazione parlamentare, assume una straordinaria rilevanza politica e che, ne sono certo, tornerà ad essere il valore aggiunto nelle prossime settimane quando il Parlamento affronterà leggi cruciali per l’interesse dei cittadini".