Revenge Porn, “alle ragazze piace essere riprese durante il sesso”

"Sentono aumentare la loro autostima. E' più facile che la donna sia esibizionista. La donna è predisposta nell'essere guardata, prova piacere nell'essere guardata"

Sui video hot scambiati in chat erotiche e sul “revenge porn” la sessuologa Rosamaria Spina è intervenuta ai microfoni di Radio Cusano Campus e ha spiegato: “Il Revenge porn consiste nello scambio di materiale con contenuto sessualmente esplicito – ha detto la dottoressa Spina – che teoricamente dovrebbe rimanere privato ma nel revenge porn si trasforma in materiale di scambio usato in caso di torto. Mi hai lasciato? Non vuoi più stare con me? Allora io diffondo i filmati fatti insieme. C’è l’intento di umiliare ed infamare la vittima che viene esposta a schernimento dal pubblico che riceve questo materiale”.

“I video e le foto sono fatti anche per esibizionismo, già nei giovani ci sono queste tendenze. Il fatto che le ragazze possano sentirsi attraenti e desiderate, di essere guardate, a 15 anni serve molto per aumentare l’autostima: sono apprezzata, piaccio. Da adulti cambiano le dinamiche e diventa più sottile il gioco erotico. Il punto di partenza in generale dello scattare foto e fare video è il piacere, anche fra gli adulti. La donna, la ragazza ripresa, può provare piacere nell’essere fotografata. E’ più facile che la donna sia esibizionista. La donna è predisposta nell’essere guardata, prova piacere nell’essere guardata”.