Renzi: “Salvini e Di Maio vivono sui social, ma noi li paghiamo per governare”

L’ex premier: "Non c'è nessuno che ricordi loro che sono ministri, non influencer. Che devono occuparsi di sicurezza e di lavoro”

Matteo Renzi, nella sua ormai tradizionale e-news, torna a puntare il dito contro il governo gialloverde. “E’ impressionante – scrive l’ex premier – come i due ministri, Salvini e Di Maio, che sono anche i leader del Governo, ci raccontino tutto della loro vita personale, di cosa mangiano, di chi amano, di come vivono. Sappiamo tutto delle loro polemiche politiche contro gli avversari e contro gli alleati. Ma non ci dicono che cosa stanno facendo nel lavoro per il quale hanno giurato al Quirinale”.

“Non c’e’ nessuno che ricordi loro che sono ministri, non influencer. Che devono occuparsi di sicurezza e di lavoro – prosegue il senatore Pd -. Che se qualcosa non va, e’ loro responsabilita’ affrontare i problemi, non dare la colpa a quelli di prima e andare al parco a fare le foto (riferimento a Di Maio con la fidanzata, ndr). Li paghiamo per risolvere i problemi: quando se ne renderanno conto?”.

E ancora: “In questa settimana c’è stata una sparatoria in strada a Roma, ancora una volta. L’ordine pubblico nella Capitale sembra un problema, non solo in periferia, ma il Ministro dell’Interno non sembra preoccuparsene. In questa settimana abbiamo scoperto che è stato cancellato il bonus babysitter e asili nido e che il numero degli incidenti sul lavoro cresce, ma il Ministro del Lavoro non sembra preoccuparsene”.

Insomma, secondo Renzi con questo governo è un disastro. Anche per quanto riguarda la politica estero. E poi “nessuno parla di quanto sta accadendo in Algeria, con le dimissioni di Bouteflika. Attenzione, attenzione, attenzione: questa è una delle questioni più rilevanti per il futuro del Mediterraneo, Francia e Italia incluse”.