Renzi, “il governo litiga ogni giorno e intanto l’Italia è in recessione”

“L'Italia e' in crisi per colpa loro e nei prossimi mesi dovranno aumentare le tasse: qualcuno iniziera' a dire che con noi era diverso”

Matteo Renzi non molla di un centimetro e continua ad attaccare il governo gialloverde con ogni mezzo. Nella sua ultima newsletter, l’ex premier scrive: “Avevano detto: il 2019 sara’ un anno bellissimo! Nel mentre il Governo litiga tutti i giorni, adesso sulla Tav. L’unico obiettivo di Salvini e Di Maio sono le elezioni europee, non lo sviluppo del Paese. E intanto: recessione”.

“L’Italia e’ in crisi per colpa loro – commenta il senatore Pd – e nei prossimi mesi dovranno aumentare le tasse: qualcuno iniziera’ a dire che con noi era diverso. Il tempo e’ galantuomo”.

“Avevano detto: firmare l’accordo di Parigi sull’ambiente e’ un errore, la battaglia contro la plastica e’ una fissazione di Renzi, le unita’ di missione sul dissesto idrogeologico sono inutili. E adesso il tema della sostenibilita’ ambientale si afferma sempre piu’ forte e qualcuno inizia a vedere le differenze tra noi e loro anche su questo. Il tempo e’ galantuomo”.

Renzi conclude sulla vicenda dell’inchiesta che coinvolge i suoi genitori: “Avevano detto: Renzi attacchera’ la magistratura per la vicenda dei suoi genitori. Noi abbiamo sofferto in silenzio. Poi appena tre magistrati hanno letto le carte, hanno disposto l’immediata scarcerazione. E non dico nulla di come i media hanno dato la notizia della revoca dei domiciliari. Tanto il tempo e’ galantuomo”.