REFERENDUM | Renzi: “Sia che vinca il Sì o il No, si inizierà a discutere di bicameralismo perfetto”

“A me piacerebbe l'idea che i cittadini possano scegliere, mi piacerebbe che il cittadino da casa potesse scegliere, io sogno l'elezione diretta del sindaco d'Italia"

Matteo Renzi, leader di Italia Viva, a Tg2 Post parla del referendum sulla riduzione del numero dei parlamentari, previsto per i giorni 20 e 21 settembre.

“Penso che questo referendum – dice l’ex premier – sia un po’ meno ambizioso di quello del 2016, noi volevamo cambiare le regole del gioco. Invece questo si limita a tagliare il numero dei parlamentari. Per cui sia che vinca il Sì o il No, dal giorno dopo si inizierà a discutere di bicameralismo perfetto”. Per il Matteo toscano dunque il vero problema è proprio quello di “superare il bicameralismo perfetto”.

“A me – prosegue Renzi – piacerebbe l’idea che i cittadini possano scegliere, mi piacerebbe che il cittadino da casa potesse scegliere, io sogno l’elezione diretta del sindaco d’Italia”.