Quirinale, Romagnoli (MdL): “Vogliamo Berlusconi presidente della Repubblica”

Secondo Massimo Romagnoli, presidente del Movimento delle Libertà, Berlusconi sarebbe perfetto come inquilino del Colle: “Europeista convinto, con ottimi rapporti a livello internazionale e mondiale, inossidabile persino a fronte delle ingiustizie patite e ormai riconosciute da tutti”

“È cominciata la corsa al Quirinale e nei Palazzi del potere, così come sui giornali e nelle televisioni, cominciano a circolare i nomi dei papabili. Lo diciamo con forza e senza paura: siamo convinti che Silvio Berlusconi possa essere un ottimo presidente della Repubblica e per questo siamo pronti a sostenerlo attraverso i nostri contatti in Parlamento e sul territorio”. Lo dichiara in una nota l’On. Massimo Romagnoli, presidente del Movimento delle Libertà.

Romagnoli, da sempre legato a Forza Italia, osserva: “Una persona come il Cavaliere, un uomo che è riuscito a costruire un impero imprenditoriale dal nulla, che ha governato l’Italia più volte negli ultimi decenni, che ha saputo affrontare le sfide più difficili e che è il politico più votato di sempre, sarebbe perfettamente in grado di ricoprire quel ruolo super partes che è proprio dell’inquilino del Colle”.

“Berlusconi è un moderato di centro, un mediatore, uno che ha dimostrato di essere capace di trovare la sintesi tra diverse anime e posizioni: da tempo non è più in prima linea nell’arena politica, da tempo ha assunto posizioni sempre più neutrali. Europeista convinto, con ottimi rapporti a livello internazionale e mondiale, inossidabile persino a fronte delle ingiustizie patite e ormai riconosciute da tutti. Mi auguro – conclude Romagnoli – che il centrodestra compatto sosterrà la sua candidatura al Colle fino alla fine”.