QUIRINALE | Gli italiani voterebbero Berlusconi presidente della Repubblica

Tutto scritto, Berlusconi va al Colle e poi, al suo seguito, Mario Draghi. Berlusconi sarà Presidente della Repubblica per uno o due anni. Poi sarà la volta di Mario Draghi

Il Centrodestra è compatto e voterà per Silvio Berlusconi presidente della Repubblica e farà lo stesso anche una notevole fetta del Partito Democratico, che vuole concludere la legislatura con Draghi Presidente del Consiglio. L’unica possibilità per non far cadere il Governo è proprio quella di evitare che Draghi salga al Colle, per portare a conclusione quanto ha iniziato, tenuto conto del fatto che l’Italia versa in drammatiche difficoltà sanitarie, economiche e sociali, di cui nessuno osa parlare, ma che sono pronte ad esplodere. Non vi è dubbio che Berlusconi abbia i voti necessari per salire al Colle.

Mario Draghi sa che nell’arco di tempo di uno o due anni, potrà, a sua volta, assumere l’incarico di Presidente della Repubblica, in quanto Berlusconi glielo cederà. Per usare un termine sportivo si parla di passaggio di staffetta.

Berlusconi sarà Presidente della Repubblica non per 7 anni, ma solo per uno o due anni. Poi sarà la volta di Mario Draghi. Mi risulta difficile comprendere la polemica sorta relativamente al fatto che Berlusconi diventi Presidente della Repubblica. C’è chi sostiene che, se il popolo potesse scegliere il Presidente della Repubblica, non sceglierebbe certamente Berlusconi. No, è falso! Anzi, è proprio il popolo che sceglierebbe Berlusconi, preferendolo ad altri candidati.

Perchè? Perchè Berlusconi si è fatto amare dagli italiani toccando il piano dei loro sogni e delle loro più profonde aspirazioni. In poche parole, ha fatto sognare gli italiani, facendo loro credere che potessero raggiungere il suo benessere votandolo e consentendogli di governare. Si sa, gli italiani sono un popolo di artisti e di sognatori ed hanno sognato di diventare tutti ricchi. Non è stato così, ma essi sono ugualmente grati a Berlusconi in quanto ha regalato loro un sogno che gli altri politici, a lui molto somiglianti, non hanno loro regalato. La politica non risponde, quasi mai, alle istanze degli italiani, anzi!

Berlusconi qualcosa di buono, in fondo, lo ha fatto. Ha fatto sognare gli italiani. E sì, ha fatto sognare gli italiani, pur nelle infinite difficoltà in cui essi versavano ed ancora versano. E non è poca cosa, in quanto sognare aiuta a vivere. Gli italiani sono grati a Berlusconi per aver loro regalato perlomeno un sogno, diversamente da tutti coloro che hanno governato e governano l’Italia. Per tale ragione, gli Italiani voterebbero Berlusconi, se ad essi fosse affidato l’incarico di eleggere il Presidente della Repubblica.