Quattro videogiochi (e slot machine) che hanno segnato un’epoca

In principio fu Super Mario Bros. L’evento spartiacque della storia dei videogiochi è segnato dall’ingresso sulla scena di un personaggio unico

Il mondo dei videogiochi, dopo un decennio di crisi negli anni ’80, negli anni finali del secolo scorso hanno ripreso una corsa che oggi, a distanza di un trentennio, non si è ancora arrestata. E probabilmente mai si arresterà, soprattutto perché il gioco, nel suo complesso, è diventato un fenomeno culturale di massa. E per certi versi un prodotto della cultura di una società, un consumo considerato quasi di prima necessità al punto che, negli anni ’10 del 2000, si è assistito alla nascita di nuove figure professionali definite oggi gamer. Se vogliamo, dunque, i videogiochi di un certo livello sono talmente forti da segnare un’epoca.

Ecco, una volta Federico Buffa ha detto che i Mondiali di calcio “hanno scandito la nostra vita”. Per questo si potrebbe asserire, senza essere smentiti da alcuna prova, che i videogiochi hanno scandito ciascuno un’epoca. Ed anche le slot machine. Di esempi se ne possono citare tanti, quattro su tutti.

Videogiochi e slot machine camminano di pari passo da quando la Rivoluzione Digitale ha assottigliato le differenze tra i due mondi, che si sono trovati così a convergere verso direzioni sempre più simili. Ma quali sono i quattro titoli che, su console e slot machine, hanno segnato epoche diverse in maniera tale da essere diventati poi un autentico cult.

In principio fu Super Mario Bros. L’evento spartiacque della storia dei videogiochi è segnato dall’ingresso sulla scena di un personaggio unico, che è stato bravo ad unire con un unico ponte immaginario diverse generazioni: nato negli anni ’80, Super Mario è ancora oggi una presenza costante nella vita di tanti bambini ed adolescenti cresciuti con una delle avventure del simbolo del mondo Nintendo. Diventato, relativamente presto, un passatempo per gli amanti delle slot machine nei bar degli anni ’90 e oggi sulle piattaforme online.

Subito dopo fu invece il tempo di Pac-Man, destinato a spartirsi la scena con Mario e i suoi amici. Paradossale come entrambi i titoli siano stati partoriti nel momento peggiore per il mondo dei videogiochi. Ed oggi, anche Pac-Man, è presenza fissa e costante sulla scena. Anche in versione slot machine.

Arrivando agli anni ’90 del secolo scorso, poi, è comparsa sulla scena una trafugatrice di tombe. Il suo nome è Lara Croft, ma per gli appassionati è solo e soltanto “Tomb Raider”. Sbarcata su PlayStation e poi su tutte le altre consolle, Lara Croft è diventata prima un film e poi una fortunatissima slot machine. Ancora oggi i progetti su Tomb Raider non si sono ancora esauriti.

Per concludere questa carrellata, è forse idoneo segnalare la miglior slot dell’ultimo decennio, quella che più di tutte ha conquistato il cuore dei giocatori. Si tratta di Book of Ra 6 Deluxe, probabilmente il titolo più giocato e ricercato di tutti. Per una storia che no, non è finita ancora. E probabilmente non finirà mai.