La pizza della longevità presentata ai pizzaioli

La Scienza dei Lievitati Antiaging presentato agli esperti del settore ristorazione a RistoExpo. Per rivoluzionare il mondo di pizza e panificati, anche fuori casa

Il 3 aprile 2022 LarioFiere di Erba (CO) ospiterà l’esclusiva presentazione del manuale dedicato alla Scienza dei Lievitati Antiaging. Durante l’evento RistoExpo, dedicato agli esperti della ristorazione, le autrici Antonella Pelagatti e Chiara Manzi racconteranno il libro-rivoluzione per il futuro della pizza. Al loro fianco lo chef Cristian Duca per la dimostrazione pratica degli impasti. Quale migliore momento del FOCUS PIZZA di e con Tinto – Nicola Prudente conduttore Decanter Rai Radio2 e Mica Pizza e Fichi La7?

Tra le tante notizie, il 2022 è anche l’anno per imparare a realizzare la pizza e il pane della longevità. Sembra impossibile ma è tutto vero, tornare in forma e vivere a lungo inserendo la pizza nella propria alimentazione, anche più volte alla settimana.

Un manuale scientifico, realizzato per professionisti e non, è già entrato nelle case di tanti impastatori amatoriali, ora è il momento di presentarlo a chi la pizza la fa di mestiere. Uscire a cena e restare appesantiti resterà solo un brutto ricordo. “La Scienza dei Lievitati Antiaging. Pane e Pizza: Tradizione in Evoluzione. Anche senza glutine” è scritto a quattro mani dalla dott.ssa. Chiara Manzi e la dott.ssa Antonella Pelagatti e metterà d’accordo tutti.

Ecco i 4 motivi per cui chi vuole vivere a lungo e stare in forma solitamente rinuncia alla pizza:

• La pizza fa ingrassare, solitamente contiene almeno 900-1000 kcal per porzione

• Aumenta la ritenzione idrica e la cellulite perché contiene molto sale, più di 5 gr, quota totale consentita giornalmente dalle linee guida OMS

• Aumenta il rischio di diabete a causa delle lunghe lievitazioni, vantaggiose per la digestione ma meno per la salute. È scientificamente noto che questo tipo di lievitazioni alzi notevolmente l’indice glicemico, creando così picchi di glicemia, colpevoli dell’aumento del rischio di diabete e tumori, oltre a depositi di adipe.

• Può aumentare il rischio di tumori. Il “bruciacchiato” del bordo o della base è indice di acrilammide: sostanza cancerogena genotossica che si sviluppa con la reazione di Maillard in presenza di asparagina e uno zucchero riducente.

L’uscita di questo libro simboleggia una rivoluzione nel mondo dei lievitati, anche senza glutine, perché ci insegna a risolvere tutti questi problemi.

Ecco le 5 pratiche rivoluzionarie pronte per essere imparate:

• Come cucinare grandi pizze da 30 cm di diametro con solo 650 kcal. Sono spiegati tutti i trucchi, frutto di anni di ricerche scientifiche, in grado di rendere una pizza gustosa, fragrante ma con uno sconto sulle calorie.

• Come realizzare lunghe lievitazioni senza alzare l’indice glicemico, attraverso l’utilizzo di fibre solubili a catena lunga, in grado di intrappolare gli amidi degli impasti e gli zuccheri prodotti dall’idrolisi enzimatica, rallentando e in parte impedendo l’assorbimento dei carboidrati stessi.

• Come dare gusto agli impasti riducendo di almeno 7 volte il sale, grazie al gustoso lievito madre, fatto in casa.

• Quali metodi utilizzare per evitare di sviluppare cancerogeni pericolosi. Nel libro sono spiegate tutte le strategie dall’inserimento di ingredienti anti-acrilammide ai consigli di cottura.

• Tutti segreti per realizzare pane e pizze senza glutine, buone per il palato e salute. Smentendo il fatto che non sia possibile ottenere prodotti lievitati adatti ai celiaci pieni di gusto e longevità.

Finalmente nel 2022 c’è una bella notizia, possiamo vivere a lungo e mangiare la pizza anche tutti i giorni.