LA BUONA NOTIZIA | Nuovo servizio passaporti a Cordoba, Borghese (MAIE): “Continuiamo a lavorare per migliorare la rete consolare”

Il vicepresidente del MAIE: “Con il Sottosegretario agli Esteri Sen. Ricardo Merlo ci siamo presi l’impegno di migliorare i servizi consolari e lo stiamo facendo”

La notizia è di quelle molto buone. A rilanciarla è su Facebook è l’On. Mario Borghese, vicepresidente del MAIE, che posta una pagina del sito web del Consolato Generale d’Italia a Cordoba che informa che dal primo gennaio 2019 i cittadini italiani residenti nelle province di Salta, Jujuy, Tucumán y Santiago Del Estero potranno utilizzare un nuovo servizio che permetterà loro di sollecitare il passaporto senza bisogno di viaggiare a Cordoba.

Proprio così, avete letto bene. Non ci sarà più necessità di andare fino a Cordoba per fare richiesta del passaporto.

I cittadini interessati al servizio potranno prenotare un turno attraverso il sistema Prenota Online “Pasaportes Noa”.

L’On. Borghese, a caldo, commenta: “Continuiamo a lavorare per migliorare la rete consolare italiana nel mondo. Con il Sottosegretario agli Esteri Sen. Ricardo Merlo, fondatore e presidente del MAIE, ci siamo presi l’impegno di migliorare i servizi consolari per gli italiani all’estero e lo vogliamo mantenere – conclude il deputato -, lo stiamo già facendo”.

L’On. Mario Borghese (a destra nella foto), insieme al Sen. Ricardo Merlo, fondatore e presidente del MAIE, oggi sottosegretario agli Esteri