ITALIANI ALL’ESTERO | Videoconferenza MAIE Europa, verso le elezioni dei Comites

Ad aprire l’appuntamento virtuale è stato Ricky Filosa, coordinatore MAIE Europa: “Lavoriamo tutti insieme per un MAIE Europa ancora più forte e organizzato”. Francesco Patamia, Segretario MAIE Europa: “Sono convinto che ciascuno potrà dare un grande contributo quando arriveranno le sfide elettorali, quella dei Comites e, più avanti, le elezioni politiche”

Si è tenuta ieri, giovedì 17 settembre, la videoconferenza del MAIE Europa a cui hanno partecipato quasi tutti i coordinatori nazionali e quelli di circoscrizione; i pochi assenti, per motivi personali, hanno inviato il proprio saluto.

Ad aprire l’appuntamento virtuale è stato Ricky Filosa, coordinatore MAIE Europa, che ha introdotto l’intervento del Segretario Francesco Patamia, a cui è seguito quello del vicecoordinatore con delega all’imprenditoria e alle Camere di commercio italiane nel mondo, Marco Montecchi.

Hanno poi preso la parola tutti i coordinatori, che hanno fotografato la realtà italiana della propria zona di appartenenza e messo sul tavolo le questioni che più interessano alla collettività cui appartengono.

“Tanti i temi affrontati: più cultura italiana in Europa, maggiore assistenza ai connazionali più bisognosi, accento sul rapporto con le istituzioni diplomatico-consolari, Imu italiani nel mondo, pensionati italiani all’estero, elezioni Comites. E poi network MAIE, comunicazione e social media”. Lo riferisce Ricky Filosa, che sottolinea: “Lavoriamo tutti insieme per un MAIE Europa ancora più forte e organizzato. Sfide importanti ci attendono. Avanti tutta, la #rivoluzioneMAIE continua”.

Francesco Patamia ha evidenziato l’importanza di agire uniti, come una squadra: “Solo tutti insieme potremo raggiungere gli obiettivi che ci siamo preposti, lo dico in particolare in vista delle elezioni Comites che si terranno nella primavera del prossimo anno”. Si è detto soddisfatto di tutti gli interventi e ha ribadito che il MAIE Europa continua a crescere e ad arricchirsi di persone qualificate e competenti. “Sono convinto – ha concluso – che ciascuno potrà dare un grande contributo quando arriveranno le sfide elettorali, quella dei Comites e, più avanti, le elezioni politiche”.

“E’ importante – aggiunge in una nota il Segretario MAIE Europa – proseguire nella costruzione di un network con punti di riferimento presenti in tutte le circoscrizioni consolari. Puntiamo ad aumentare la presenza del MAIE nel Parlamento italiano e dobbiamo continuare a lavorare per questo. Fondamentale è essere vicini ai nostri connazionali, essere presenti sul territorio: ho già cominciato a girare l’Europa Paese per Paese e continuerò a farlo, per recarmi personalmente – insieme al coordinatore Filosa e al vicecoordinatore Montecchi, secondo la loro disponibilità – nelle diverse città europee e contribuire a diffondere la visione culturale e politica del MAIE, l’unica alternativa per noi italiani nel mondo”.

Patamia ha rinnovato l’invito a partecipare tutti al primo Congresso europeo del “nuovo” MAIE, previsto per febbraio 2021, annunciando diversi appuntamenti a sfondo culturale che verranno organizzati con il patrocinio del MAIE Europa: primo fra tutti quello a Bruxelles, iniziativa particolarmente sentita per diffondere l’italianità in una dimensione europea.